Wednesday, 21 August 2019 - 14:13
direttore responsabile Roberto De Nart

Controllo straordinario del territorio feltrino nell’ultimo fine settimana

Ago 12th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

La Compagnia carabinieri di Feltre ha organizzato un servizio coordinato finalizzato al controllo delle aree maggiormente soggette a flusso turistico e sottoposte a stress da traffico veicolare particolarmente accentuato dal periodo vacanziero.

Capitano Luca Innelli, comandante Stazione Carabinieri di Feltre

Il forte sforzo operativo si è tradotto in 40 pattuglie della Compagnia Carabinieri di Feltre complessivamente impiegate sul territorio nel corso delle giornate e l’elicottero del 14° Nucleo elicotteri di Belluno in posizione di pronto impiego qual’ora si rendesse necessario l’ausilio. Nel corso dell’operazione di controllo straordinario del territorio a largo raggio sono state curate in modo particolare tutte le aree soggette a segnalazioni da parte dei cittadini direttamente presso i diversi comandi Arma ma anche attraverso i sindaci nonché da informazioni tratte e dedotte dalle numerose pagine dei social network maggiormente in voga al momento.

Sono stati effettuati controlli particolareggiati anche svolti da personale in borghese nei territori di tutti i comuni feltrini ma con particolare riguardo a quello di Borgo Valbelluna con diverse verifiche all’interno di esercizi pubblici e sulla strada, nel comune di Cesiomaggiore per quanto riguarda il traffico veicolare e poi in Val del Mis, nel territorio del comune di Sospirolo in coordinamento con i Carabinieri Forestali competenti per il parco nazionale delle Dolomiti bellunesi presenti anch’essi con le proprie pattuglie. Il Sabato pomeriggio/sera è stato oggetto di particolari attenzioni il lago del Corlo nel territorio di Arsiè, nelle aree prospicienti i campeggi e in tutti gli spazi ad uso turistico allo scopo di prevenire atti predatori sulle numerose autovetture parcheggiate nonché far rispettare anche le diverse ordinanze comunali che regolano l’area. Nel corso della domenica lo sforzo si è incentrato in maniera particolare sul traffico veicolare particolarmente accentuato complice della bella giornata; il dispositivo ha cercato di ridurre al massimo i disagi per le interruzioni del traffico date da alcuni incidenti tra cui quello più importante a Fonzaso che ha visto la chiusura del tratto della SR 50 all’altezza della cava Garbin dalle ore 14 per oltre 2 ore. L’elemento positivo emerso è che la viabilità della SR 348 “feltrina” e la SP1 bis sinistra piave sottoposte ad intenso controllo nella giornata di domenica fino ad Alano di Piave non è andata in particolare sofferenza. Controllati complessivamente oltre 100 veicoli e ben oltre il doppio il numero dei controlli effettuati sulle persone.

Rilevate infrazioni al codice della strada per la gran parte per documenti personali o dei veicoli mancanti o dimenticati, revisioni scadute e per la pessima abitudine dello “sfanalare” ( uso improprio dei dispositivi di segnalazione ) allo scopo di avvertire gli utenti stradali provenienti in senso opposto del controllo in atto sulla strada; il gesto apparentemente innocuo potrebbe essere un valido aiuto per malintenzionati o persone sottoposte a ricerca per eludere i controlli.
L’attività di controllo straordinario continuerà ancora in maniera dedicata per la specifica esigenza estiva per tutta la stagione turistica e vacanziera.

Share

Comments are closed.