Sunday, 22 September 2019 - 04:08
direttore Roberto De Nart

Maria Elena Boschi alla Festa de l’Unità a Pian Longhi: “Disponibili solo a un governo istituzionale“

Ago 11th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Pian Longhi (Ponte nelle Alpi) 11 agosto 2019 – Maria Elena Boschi, ha fatto oggi visita alla Festa dell’Unità del Pus a Pian Longhi. L’onorevole è giunta nella tarda mattinata accompagnata dall’onorevole Roger De Menech e dalla parlamentare europea Alessandra Moretti.
Gli occhi dei presenti erano però tutti per lei. Pantaloni bianchi e camicetta rossa, minuta, portatrice della bellezza che tutti abbiamo conosciuto tramite i mass media. Si è intrattenuta con i rappresentanti locali del Partito Democratico ed ha pranzato con loro.
Al termine si è tenuto l’incontro cui hanno partecipato le due parlamentari e Anna Orsini, dirigente della segreteria regionale della Cisl, figlia del compianto Gianfranco Orsini, parlamentare bellunese della Dc. A condurre l’incontro Giuseppe Pat già presidente di Dolomiti Bus.
Si è partiti dal Vajont e dal fatto che tale tragedia è stata anche il momento di svolta dal punto di vista economico che ha fatto uscire la Provincia di Belluno dal suo cronico sottosviluppo.
Protagonista di tale svolta l’onorevole Orsini, scomparso nel 2008, il quale fu il principale artefice della realizzazione, dal punto di vista normativo, del piano di sviluppo industriale che ebbe l’indubbio successo che è ora sotto gli occhi di tutti.
Anna Orsini ha ricordato, anche con commozione, la figura del padre
E’ seguito l’intervento dell’europarlamentare Alessandra Moretti, sempre su aspetti di carattere economico che riguardano la nostra Provincia .
Ma l’attesa era per quanto avrebbe detto la Boschi sull’attuale situazione politica divenuta improvvisamente difficile e complessa a seguito della presentazione della mozione di sfiducia nei confronti del Governo Conte da parte di Salvini.

La Boschi, renziana di ferro, è intervenuta in ordine a tale fatto ed ha affermato che la gravità della situazione che si è venuta a creare con la caduta del governo giallo-verde, deriva dall’ impossibilità temporale di approntare un governo che eviti l’esercizio provvisorio di bilancio e ciò espone il Paese alle cosi dette clausole di salvaguardia e cioè alla necessità di incrementare l’IVA per far quadrare i conti pubblici secondo le norme europee, cosa che finirebbe per gravare sulle tasche delle famiglie e dei soggetti più deboli, rallentando ancora di più un economia ferma che andrebbe quindi in recessione.
L’unica soluzione, per la Boschi, è quindi quella di un governo istituzionale su proposta del Capo dello Stato, che possa traghettare il Paese verso più sicuri lidi.
Un governo però non più guidato da Conte ma da altra personalità che deve essere gradita al Partito Democratico.
La Boschi ha peraltro premesso che questa è la sua idea di soluzione della crisi, ma che a decidere sarà il Partito ed il suo attuale Segretario.
Ove si dovesse invece ad andare con immediatezza alle urne, l’invito a votare Partito Democratico.

Fabrizio Righes

Share

Comments are closed.