Sunday, 22 September 2019 - 04:34
direttore Roberto De Nart

Crisi politica. Acerbo (Rifondazione comunista): “L’ascesa di Salvini può e deve essere fermata in Parlamento. Basterebbe che PD e M5S si decidessero a dare vita a una coalizione”

Ago 11th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“Salvini si sostituisce al presidente della Repubblica e decide da una spiaggia che bisogna sciogliere le camere e che questo parlamento non ha più legittimità”.

Lo afferma Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista – Sinistra Europea.

“È grave – prosegue Acerbo –  che Zingaretti, segretario del principale partito di opposizione, assecondi con un via libera la pretesa del ministro degli interni fascioleghista.
In parlamento Salvini è in minoranza. Se il PD e i pentastellati volessero, sarebbe facile stoppare il golpe di Salvini.
Per evitare che Salvini imponga il plebiscito delle elezioni anticipate, basterebbe che PD e M5S si decidessero a dare vita a una coalizione.
Non è vero che sarebbe “inaccettabile”, come sostiene Salvini, una nuova maggioranza.

Gli elettori non hanno votato per una coalizione Lega-M5S. il governo Conte è nato in parlamento e un nuovo governo può legittimamente nascere.
Se Salvini rappresenta un problema serio per la convivenza civile, lo stato di diritto, la tenuta democratica, non è il caso di regalargli la maggioranza assoluta delle due camere e la possibilità di eleggersi il prossimo Presidente della Repubblica o di modificare la Costituzione. Il PD la smetta di mangiare i pop corn e si alzi dal divano.

Il PD è stato alleato di Berlusconi e Verdini, il partito di Grillo fino a oggi della Lega. Evidentemente sono di bocca buona.
Allora vedano di mettere Salvini all’opposizione ché hanno ancora i numeri.
Se non lo fanno, poi non chiedano voti utili per arginare l’uomo nero che hanno creato loro.
Lo diciamo ora: PD e M5S sono responsabili della crescita enorme di Salvini negli ultimi 12 mesi. È bene che si riconoscano già da ora le responsabilità di quelli che, per indifendibile ortodossia liberista e legami col partito degli affari o inettitudine qualunquista, consegnano il Paese alle destre razziste.

La resistibile ascesa di Salvini  – conclude Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – può e deve essere fermata in parlamento nel rispetto della Costituzione.
M5S e PD evitino di proseguire con logiche suicide e autoreferenziali”.

 

Share

Comments are closed.