Tuesday, 17 September 2019 - 10:32
direttore responsabile Roberto De Nart

Incidente domestico, muore l’ingegner Barcelloni Corte. Zaia: “Con lui il Veneto perde la voce degli emigranti”

Lug 19th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Venezia, 19 luglio 2019  – L’ingegner Vincenzo Barcelloni Corte, fondatore e presidente per 15 anni dell’associazione Bellunesi nel Mondo, è morto a seguito di una caduta nella sua villa di Tenerife alle Canarie.

“La perdita dell’ingegner Vincenzo Barcelloni Corte lascia un grande vuoto non solo nel mondo dell’associazionismo veneto dei migranti, ma nella coscienza collettiva di tutti i bellunesi e di tutti i veneti. E’ come se fosse caduto l’albero principe di quella grande foresta simbolica rappresentata dai milioni di veneti che, per fame o necessità ma anche per spirito di intraprendenza e coraggio, hanno abbandonato i loro paesi e colonizzato mezzo mondo con il loro lavoro e le loro opere”.

Così il presidente della Regione Veneto Luca Zaia rende omaggio al fondatore e presidente onorario dei Bellunesi nel Mondo, scomparso a pochi giorni dalla festa associativa annuale che riunirà domenica a Canale d’Agordo migliaia di emigranti.

“Della Bellunesi nel Mondo l’ingegner Barcelloni Corti è stato l’anima, la voce, la penna, in qualità di appassionato direttore della testata di collegamento, l’infaticabile ideatore e sponsor di iniziative –prosegue Zaia – Gli rendiamo omaggio, a nome di generazioni di emigranti veneti, per aver dato dignità e peso culturale al fenomeno dell’emigrazione e per aver reso possibile, con la sua competenza progettuale e professionale, il recupero della chiesetta di Sant’Antonio sulla diga del Vajont, facendone un’estrema e toccante preghiera in pietra e calcestruzzo in ricordo delle quasi duemila vittime di quell’immane tragedia”.

Share

Comments are closed.