Monday, 16 September 2019 - 04:09
direttore responsabile Roberto De Nart

Tornano i grandi illustratori e pubblicitari a Mel per il Festival dell’illustrazione e cinema d’animazione. Sabato alle 18.30 l’inaugurazione all’Aplegallery di Claudio Rossi

Lug 14th, 2019 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Sabato 20 luglio a Mel, frazione di Borgo Valbelluna, torna l’appuntamento con Mel’Immagino, il Festival dell’illustrazione e cinema di animazione ideato e coordinato da Rosy Tesè, giunto alla sua sesta edizione.

Antonio Dall’Osso: i gemelli al San Boldo

Tema e titolo della rassegna di quest’anno “I segni del borgo”, ovvero la rappresentazione dei 12 segni zodiacali occidentali e dei 12 segni zodiacali del calendario cinese. A realizzare le 24 opere sono 24 artisti, illustratori, pittori e pubblicitari professionisti, ognuno dei quali ha proposto un segno zodiacale inserendolo nel contesto di Borgo Valbelluna.
La sede dell’esposizione, come di consueto, è all’Aplegallery di Claudio Rossi in via Tempietto n.15 a Mel, con inaugurazione sabato 20 luglio alle ore 18.30 alla presenza degli artisti.
Ecco i loro nomi: Mario Addis, Libero Gozzini, Michel Fuzellier, Giorgio Ghisolfi, Nicola Falcioni, Margherita Saccaro, Antonello Silverini, Alessandro Ferraro, Giorgio Valentini, Cinzia Battistel, Antonio Pinna, Walter Bernardi, Sonia Luzzato, Marco Bellotto, Dunio Piccolin, Cristiano Marcer, Antonio Dall’Osso, Claudio Rossi, Rosy Tesè, Isabella Rossi, Riccardo Mazzoli, Armando Gaviglia, Marta Farina, Alice Da Ros.
Nella stessa sede è allestita la mostra personale del compianto Giovanni Ferrari, noto animatore e illustratore ferrarese autore di celebri personaggi di spot pubblicitari tra cui i nanetti dei wafer Loacker e i personaggi del cartone La Gabbianella e il Gatto. L’esposizione è anche di carattere didattico, perché oltre ad una decina di suoi acquerelli, sono spiegate le fasi di realizzazione del cartone animato.
La mostra è promossa dall’Associazione Vivamelio, con ingresso libero e rimarrà aperta il sabato e la domenica dalle ore 16.00 alle 19.00 o su richiesta al n.3286823286. La rassegna chiuderà i battenti la prima settimana di ottobre, a chiusura di “Mele a Mel”.

Share

Comments are closed.