Thursday, 17 October 2019 - 17:24
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

La bellunese Claudia Scarzanella è la neopresidente regionale della categoria Segherie e lavori boschivi:  “Rappresento un un settore importante per il nostro presente e per il nostro futuro”

Giu 21st, 2019 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Riflettore

Claudia Scarzanella, presidente Confartigianato Belluno

Claudia Scarzanella, socia della storica ditta Segheria Traiber di Val di Zoldo e presidente di Confartigianato Belluno, è la neo presidente regionale del mestiere “Segherie e lavori boschivi” aderenti a Confartigianato, costituito in questi giorni e il cui peso e importanza per la gestione del territorio la tempesta Vaia dello scorso autunno ha ben evidenziato.
La nuova categoria va a riempire il tassello mancante del mosaico legno-arredo, che va dalla prima lavorazione ai serramenti, ai mobili e ai prodotti in legno in genere.

“Sono orgogliosa – ha dichiarato al momento dell’insediamento Claudia Scarzanella – di rappresentare un settore importante per il nostro presente e per il nostro futuro come quello delle segherie e delle imprese boschive”. Le aziende del settore nel Veneto (dati a fine 2018) erano, infatti, 646, di cui 398 artigiane. Le sole aziende boschive ammontavano a 260 di cui 170 artigiane. L’intero comparto dà occupazione complessivamente a 2.971 addetti, di cui nell’artigianato 1.158.

“Porterò – ha proseguito Claudia Scarzanella – su scala regionale la mia personale esperienza di imprenditrice e di presidente della categoria”.
Chiari gli obiettivi della neo Presidente, che così li ha sintetizzati: “Il mio impegno di presidente regionale di mestiere sarà indirizzato prima di tutto a trasferire le problematiche e le necessità rilevate nel Bellunese alle imprese del comparto attive nelle varie province del Veneto. In secondo luogo, e come diretta conseguenza, mi muoverò per rafforzare il peso delle istanze dell’intera categoria veneta delle Segherie e lavori boschivi, che rappresento, non più come voce di un solo territorio, bensì di tutta la regione”.

“L’attuale situazione e la costante crescita di importanza che le foreste e la prima lavorazione del legno stanno assumendo – ha aggiunto Claudia Scarzanella – mi inducono a scegliere da subito di privilegiare una progettualità interprovinciale ed estesa a tutta la filiera veneta del legno. E’ chiaro che parto da zero come storia regionale della categoria, ma sono fiduciosa che l’appoggio della struttura di Confartigianato del Veneto abbinato all’esperienza sul campo permetterà di raggiungere gli obiettivi prefissati”.

Il nuovo incarico assunto da Claudia Scarzanella va ad aggiungersi ad altri già ricoperti, quali: la presidenza del Tavolo regionale della filiera del legno presso il Mipaaft e il Tavolo degli Stati generali della Montagna. “Nel sentirmi onorata di tali cariche – conclude la neo presidente Scarzanella – sento al pari la responsabilità di dover portare le istanze di tutte le aziende che rappresento sui tavoli della politica per il miglior esito delle nostre richieste, che di questi tempi non sono poche”.

Share

Comments are closed.