Saturday, 24 August 2019 - 22:53
direttore responsabile Roberto De Nart

Annessione della Crimea. Fracasso (PD): “Brutta notizia per i leghisti veneti: il governo italiano dà l’ok alla proroga delle sanzioni contro la Russia. È finita la storia d’amore con Putin?”

Giu 21st, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Stefano Fracasso – consigliere regionale Pd

Venezia, 21 giugno 2019  –  “Con Putin a Venezia, contro a Roma e Bruxelles. Il voto all’unanimità dell’Unione Europea, Governo italiano incluso, alla proroga delle sanzioni contro la Russia per l’annessione della Crimea, speriamo metta fine alle sceneggiate leghiste in Consiglio regionale, al folclore propagandistico filo-Mosca tanto caro ad alcuni esponenti della maggioranza”.

Stefano Fracasso, capogruppo del Partito Democratico a Palazzo Ferro Fini, commenta così la decisione del Consiglio europeo di estendere fino al 23 giugno 2020 le sanzioni ai danni della Russia per l’annessione nel 2014 della Crimea e di Sebastopoli.

“Nonostante gli annunci di rimuoverle il prima possibile, alla fine anche il Carroccio si è accodato. È già finita, dunque, la storia d’amore con Putin dopo il viaggio di Salvini da Trump?

E cosa ne pensano i leghisti veneti di questa svolta?

Hanno parlato con i loro deputati e ministri?

Ormai tre anni fa il Consiglio votò una risoluzione-farsa non solo contro le sanzioni, ma anche per il riconoscimento del diritto di autodeterminazione della Crimea, come se fossimo uno Stato autonomo con una propria politica estera. Immaginiamo la gioia di Putin nel venire a conoscenza di un atto del genere. In realtà la ricordiamo come l’ennesima perdita di tempo per il Consiglio, costretto ad affrontare materie che non sono di propria competenza anziché legiferare per affrontare e risolvere i tanti problemi del Veneto e dei veneti.

Adesso che l’Unione Europea ha deciso, con l’ok del Governo italiano – conclude Fracasso – ci auguriamo di non dover più assistere in aula a imbarazzanti, quanto inutili, sceneggiate”.

Share

Comments are closed.