Monday, 26 August 2019 - 08:58
direttore responsabile Roberto De Nart

Nuovo “Sportello del consumatore” all’Unione Montana Feltrina

Giu 20th, 2019 | By | Category: Pausa Caffè, Società, Associazioni, Istituzioni

Apre a Feltre, nella sede dell’Unione Montana Feltrina in viale Carlo Rizzarda n.21, lo “Sportello del consumatore”. Gli atti per l’utilizzo degli spazi sono stati siglati mercoledì 19 giugno dal presidente dell’Unione Montana Feltrina Federico Dalla Torre e da Andrea Brumurelli presidente di “Io mi tutelo”, associazione a difesa dei consumatori.

Andrea Brumurelli, Federico Dalla Torre, Tiziano Bassani

Lo “Sportello del consumatore” si prefigge lo scopo di diventare un punto di riferimento per i consumatori, impegnandosi nella tutela dei diritti e degli interessi individuali e collettivi degli utenti, promuovendo lo sviluppo della cultura consumeristica e l’educazione ad un consumo sostenibile, proteggendo il cittadino da abusi o truffe di qualunque natura.

L’inaugurazione ufficiale è programmata per il 16 luglio, dopodiché l’ufficio sarà immediatamente operativo con apertura al pubblico ogni martedì dalle 9 alle 12.30. Dopo la pausa estiva, il consiglio direttivo valuterà l’opportunità di estendere l’orario di apertura anche nel pomeriggio, tenuto conto delle eventuali maggiori necessità dei cittadini,  ed eventualmente anche il venerdì.

 “Sono soddisfatto che l’Associazione ‘Io mi tutelo’ abbia scelto la nostra sede come prima presenza territoriale.- dichiara il presidente dell’Unione Montana Feltrina Federico Dalla Torre – . Un ulteriore servizio che l’Ente che presiedo offre ai nostri cittadini per tutelare i propri diritti. Abbiamo concesso a titolo gratuito la disponibilità di uno spazio affinché diventi un punto di riferimento per il nostro territorio, ma che potrebbe diventare importante e cruciale anche per il Primiero che storicamente gravita su Feltre”

“Il nostro obbiettivo – spiega Brumurelli, fondatore dell’associazione – è innanzitutto quello di informare il consumatore sui propri diritti. Oltre a dare assistenza attraverso i nostri consulenti per risolvere i casi frequenti di contratti capestro e problemi di vario genere. L’associazione non ha finalità di lucro ed è totalmente indipendente da partiti politici e sindacati. – sottolinea Brumurelli – Abbiamo già uno staff operativo a disposizione di consulenti nei comparti principali, quali la telefonia, il settore bancario, il mercato dell’energia, l’alimentare, le truffe e i raggiri in genere. Nel gruppo, inoltre, sono già entrati a far parte quattro legali specializzati sia in ambito civile che penale, per offrire agli associati un servizio completo e professionale. L’idea di fondo dell’iniziativa – conclude Andrea Brumurelli – è quella di costruire qualcosa di nuovo per il territorio, per il cittadino, per il consumatore. Per chi volesse aderire al nostro progetto, persone che abbiano voglia di fare ed aiutare per rafforzare ulteriormente il servizio che offre l’associazione nel territorio e per aprire in futuro anche in altri Comuni dei nuovi punti di servizio”.

“Fin da subito abbiamo cercato di trovare un luogo pubblico dove poter incontrare i cittadini consumatori – sottolinea Tiziano Bassani, portavoce dell’Associazione – e abbiamo individuato nella sede dell’Unione Montana Feltrina il luogo ideale e principale per iniziare a radicarsi sul territorio. L’associazione ha chiesto la possibilità di avere uno spazio all’interno dell’Ente che rappresenta al momento 12 Comuni del Feltrino (Alano di Piave, Arsiè, Cesiomaggiore, Feltre, Fonzaso, Lamon, Pedavena, Quero Vas, San Gregorio nelle Alpi, Santa Giustina, Seren del Grappa, Sovramonte) e uno della Provincia di Treviso (Segusino) e la Conferenza dei Sindaci a fine marzo all’unanimità ha dato il via libera all’iniziativa. In questi quattro mesi di attività, abbiamo ricevuto numerose richieste d’aiuto e vari casi sono già stati risolti positivamente grazie al personale qualificato che si è messo a disposizione dell’associazione a titolo puramente gratuito. Non posso che esprimere la mia grande soddisfazione – conclude Bassani – per l’accordo raggiunto con l’Unione Montana poiché rappresenta il punto di partenza per estendere la presenza dell’associazione nel territorio bellunese iniziando con dei gazebo per arrivare a degli sportelli fissi aperti ai cittadini e presidiati da personale di fiducia e competente”.

Share

Comments are closed.