Saturday, 24 August 2019 - 22:07
direttore responsabile Roberto De Nart

Bussa in piena notte alla porta del vicino per recuperare lo smartphone. Lo segnalava l’app

Giu 10th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Verso le 23 di ieri sera, un cittadino del Cadore chiamava i carabinieri perché diceva di aver smarrito il cellulare, ma che l’app “cercatelefono” lo dava in una abitazione a poche centinaia di metri dalla sua.

Dopo dieci minuti proveniva dalla stessa zona una richiesta di intervento ai carabinieri per un presunto tentativo di intrusione da parte di un ladro.

In realtà era il proprietario del cellulare che ormai in piena notte si era presentato all’abitazione dove riteneva fosse il suo telefono, bussando ripetutamente, venendo scambiato per un ladro.

E’ opportuno specificare – fanno sapere i carabinieri – che l’app non ha una precisione millimetrica.

Share

Comments are closed.