Monday, 26 August 2019 - 10:12
direttore responsabile Roberto De Nart

IV Dolomiti Rally, l’equipaggio Signor-Bernardi domina la gara

Giu 9th, 2019 | By | Category: Prima Pagina, Sport, tempo libero

Voltago Agordino, 9 giugno 2019  –  Assi pigliatutto. Al termine del secondo passaggio sulle ps Oltach, San Tomas e Valada, la “premiata ditta” Signor-Bernardi ha ribadito il proprio dominio nel 4° Dolomiti Rally. Con la Skoda Fabia R5 della Step Five Motorsport, l’equipaggio trevigiano-bellunese ha realizzato il miglior tempo assoluto su tutte le prove, abbassando i crono realizzati durante il passaggio mattutino.

Al secondo riordino di giornata, il margine vantato dai capoclassifica sui secondi (Benvenuti-Patrone, su Peugeot 207 S2000) è più che raddoppiato: da 12.2 è lievitato a 29.7. Più lontani ancora, anche se in recupero sul secondo posto, gli esperti De Cecco-Campeis (Hyundai I20), a 31.3. Gli incontenibili Signor-Bernardi, con un balzo di 12 metri e 50, hanno messo le mani anche sul premio “Valada Jump”, voluto dal Dolomiti Racing Motorsport, in collaborazione con il gruppo “Crodaioli dell’Auta” e la Pro loco Vallada, per celebrare l’equipaggio autore del salto più lungo nell’affrontare il cambio di direzione al km 1,450 dalla partenza della ps 6, secondo passaggio sulla “Valada”.
Detto del podio assoluto provvisorio, ricordiamo anche le altre posizioni nella “top ten”. Quarti sono TabarelliMarchiori (Mitsubishi Evo IX), con un distacco di 48.9 dai leader e di 17.6 dal terzo gradino del podio. Seguono:
Colferai-Moriconi (Skoda Fabia), quinti a 56.2, Cescutti-Crosilla (Skoda Fabia), sesti a 59.0; Vian-De Carlo (Skoda
Fabia), settimi a 1.01.6; Ghegin-Passeri (Renault Clio) ottavi a 1.36.0; Zanon-Piceno (Renault Clio S1600), noni a
1.47.1; Martinelli-Calligaro (Peugeot 207 Sport) a 2.04.7.
Questi, invece, i podi parziali dei vari Gruppi. Gruppo A: 1. Benvenuti-Patrone (Mitsubishi Evo IX); 2. ZanonPiceno (Renault Clio S1600); 3. Martinelli-Calligaro (Peugeot 207 Sport). Gruppo N: 1. Cappello-Soldà (Honda
Civic Type R); 2. Dall’O’-Magrin (Peugeot 106); 3. Mason-Giacomin (Peugeot 306). Gruppo R: 1. Signor-Bernardi
(Skoda Fabia); 2. De Cecco-Campeis (Hyundai I20); 3. Tabarelli-Marchiori (Mitsubishi Evo IX). Gruppo Racing
Start Plus: 1. Pezzetta-Pasquini (BMW Mini JCW); 2. Bonaventura-Rossi (Citroen Saxo); 3. Carraretto-Gheller
(Renault Clio). Gruppo Racing Start: 1. Capraro-De Col (Renault Clio RS); 2. Biondo-Gallorini (Renault Clio).
A tre prove speciali dall’epilogo della corsa i ritiri sono 16, con 63 equipaggi ancora in corsa

Share

Comments are closed.