13.9 C
Belluno
sabato, Aprile 4, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Stress da lavoro: è ufficialmente una sindrome, L'OMS riconosce il burnout. Le...

Stress da lavoro: è ufficialmente una sindrome, L’OMS riconosce il burnout. Le tensioni nell’ambito professionale sono la prima causa dei chili in eccesso

Il burnout, cioè lo stress da lavoro è sindrome. Lo ha dichiarato martedì l’Organizzazione mondiale della sanità dopo decenni di studi, fornendo direttive ai medici per diagnosticarla: mancanza di energia o spossatezza, sensazioni di negatività e cinismo legati al lavoro, diminuzione dell’efficacia professionale.

Inizialmente l’agenzia speciale dell’ONU aveva lasciato intendere che si trattasse proprio di una malattia, poi ha aggiustato il tiro e ha specificato che il fenomeno, per il quale si può cercare una cura e che resta un fenomeno legato all’occupazione, non è una condizione medica e che prima di diagnosticarlo occorre escludere altri disturbi che presentano sintomi simili come ansia o depressione. Il primo ad occuparsi della questione è stato lo psicologo Herbert Freudenberger con un articolo scientifico pubblicato nel 1974, tuttavia parlava di una sindrome che si riferiva principalmente a professioni cosiddette di aiuto come quelle di infermieri e dottori e poi estesa più in generale a persone chi si occupano di assistenza o che entrano continuamente in contatto con altre che vivono stati di disagio o sofferenza.

Quando le pressioni di lavoro aumentano cala il benessere generale degli individui, aggiunge Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. Pertanto, teniamo a diffondere tale importante decisione da parte dell’OMS, affinché anche in Italia si approntino delle strategie di prevenzione e cura per combattere il fenomeno. E’ necessario dunque che le aziende prendano provvedimenti e trovino il sistema di incoraggiare i propri impiegati a seguire uno stile di vita più sano. Questo gioverà anche alla performance e alla lealtà dei lavoratori e, di conseguenza, alla ditta stessa.

Share
- Advertisment -

Popolari

Cassazione: no al riconoscimento del neonato a coppia di mamme gay

Niente riconoscimento per la coppia di mamme gay del figlio concepito all’estero con la fecondazione assistita ma nato in Italia. Lo ha stabilito la Corte...

Videoconferenza della Prefettura. Massima attenzione agli spostamenti, sospesi gli allenamenti degli atleti, restrizioni ai mercati

Si è tenuta oggi pomeriggio, in videoconferenza, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, con...

Belluno: Buoni spesa, 264 richieste nella prima giornata. Ricevute domande per oltre 40mila euro

Sono state 264 le richieste di accesso ai buoni spesa arrivate al Comune di Belluno nella prima giornata. Di queste, 225 sono state compilate online,...

Controlli agli spostamenti. L’appello di De Carlo a Prefettura e Questura: “Contrastare l’arrivo di turisti delle seconde case”

“Non vogliamo che il desiderio di ritrovarsi con la famiglia a Pasqua e di farsi una bella escursione sulle Dolomiti a Pasquetta rovinino un...
Share