Monday, 26 August 2019 - 08:59
direttore responsabile Roberto De Nart

Dolomiti Rally da record: 80 equipaggi iscritti, probabile debutto in Italia della nuova Volkswagen Polo R5 di Pedersoli-Tomasi

Giu 1st, 2019 | By | Category: Appuntamenti, Prima Pagina, Sport, tempo libero

Sono ottanta gli equipaggi iscritti al 4° Dolomiti Rally. Per la bella competizione, valida quale
secondo appuntamento stagionale della Coppa Rally 4^ zona, in programma sabato 8 e domenica 9 giugno
prossimi con partenza ed arrivo in piazza Libertà ad Agordo, è record. Nelle precedenti tre edizioni gli iscritti
al “gioiello” del Dolomiti Racing Motorsport erano stati: 58 nel 2016, 48 nel 2017 e 61 lo scorso anno, al
debutto come gara nazionale. La perseveranza, la passione e il grande impegno organizzativo profusi a
piene mani dal gruppo del presidente Mauro Riva sono stati premiati. Un risultato meritato, ancora più
importante e gratificante per il Dolomiti Racing Motorsport, se solo si pensa ai disastri causati nell’ottobre
scorso dall’uragano Vaia. Più che mai, dunque, il 4° Dolomiti Rally rappresenta la corsa della rinascita: per il
motorsport in Agordino e per l’Agordino, territorio dove rinascono le Dolomiti, così come ben rimarca il
logo, adottato anche dal sodalizio di Voltago, ideato per simboleggiare la voglia di ripartire del territorio
Agordino.

A rendere giustamente orgogliosi gli organizzatori del 4° Dolomiti Rally non sono soltanto i semplici
numeri, nudi e crudi pur se importanti ma, mai come in questa occasione, l’elevato rango dei protagonisti
in lizza per succedere nell’Albo d’oro della corsa ai “profeti in patria” Lino Lena e Nicola Decima (primi nel
2016), agli emergenti piacentini Andrea Carella ed Enrico Bracchi (vincitori nel 2017), ai Campioni italiani
WRC 2016 Marco Signor e Patrick Bernardi (dominatori nel 2018). In questa lista figurano gli stessi SignorBernardi, reduci dalla trasferta tricolore al Rally del Salento; gli esperti friulani De Cecco-Campeis, su
Hyundai I20; i sempre veloci Battaglin e Tabarelli; i protagonisti dell’affollata classe A6, con Alex D’Agostini
in prima fila; gli agguerriti concorrenti della classe R2B; gli equipaggi agordini, pronti a far bene sulle strade
di casa: i già citati Lena-Decima, con la Clio Williams di classe A7; Dario Busin e Thomas Fenti, con la Clio di
classe N3. Sarà spettacolo.

Il 4° Dolomiti Rally dovrebbe tenere a battesimo il debutto ufficiale sul suolo italiano della nuova
Volkswagen Polo R5. A portarla in gara sulle strade dell’Agordino sarà l’equipaggio della Scuderia
Vimotorsport composto da Luca Pedersoli e Anna Tomasi, due conduttori di punta in ambito nazionale. La
nuova Polo del pilota bresciano arriverà dalla Germania il giovedì precedente la gara, pronta per essere
testata sulle prove speciali del 4° Dolomiti Rally.
Intanto domani, dalle 8.00 alle 12.00, al centro parrocchiale di Agordo, ci sarà la distribuzione dei road
book, mentre dalle 8.30 alle 17.00, lungo i tracciati delle ps “Oltach”, “San Tomas” e “Valada”, sarà tempo
di ricognizioni, con vetture di serie. Distribuzione road book (dalle 8.00 alle 12.00) e ricognizioni (dalle 8.30
alle 17.00) avranno una seconda ed ultima finestra sabato 8 giugno. Nella stessa giornata ci sarà spazio per
le verifiche: dalle 13.00 alle 16.30, al Centro parrocchiale di via Garibaldi, le sportive; dalle 13.30 alle 17.00,
da Botol Group, le tecniche. Fra le 15.00 e le 18.00, lungo un tratto di strada di 2,650 km, ricavato nel senso
opposto di marcia della ps “Oltach”, i concorrenti avranno l’opportunità di effettuare lo shakedown, il test
che consentirà ad equipaggi ed assistenze di verificare affidabilità e set up del mezzo in vista della gara.

Domenica 9 giugno, il 4° Dolomiti Rally, il cui percorso complessivo misura 204,07 km, si articolerà
in nove prove speciali su asfalto per un totale di 63,88 km. La partenza da piazza Libertà di Agordo avverrà
alle 8.30. In successione saranno affrontate le prove speciali “Oltach”, di 6,630 km; “San Tomas”, di 6,850
km; “Valada”, di 7,480 km. Al termine del primo passaggio, alle 10.37 inizieranno gli ingressi al primo
riordino di piazza Libertà mentre, prima di affrontare il secondo giro sulle ps, i concorrenti entreranno al
parco assistenza, in località Valcozzena, a partire dalle 11.27. Il secondo passaggio sulla ps “Oltach” inizierà
alle 12.11; quello sulla “San Tomas” alle 12.45 e quello sulla “Valada” alle 13.19. Il secondo riordino in
piazza Libertà scatterà alle 13.59 e la seconda assistenza alle 14.49. Terza conclusiva tornata sulle ps a
partire dalle 15.33 (Oltach), 16.07 (San Tomas) e 16.41 (Valada). Arrivi in piazza Libertà a partire dalle 17.41.
Quest’anno, in collaborazione con il gruppo Crodaioli dell’Auta e la Pro loco di Vallada, il Dolomiti
Racing Motorsport lancia il trofeo “Valada Jump” destinato ai “piedoni” a cui piace saltare in prova. Si tratta
di un riconoscimento speciale che sarà attribuito all’equipaggio che, nel corso del secondo passaggio sulla
ps “Valada”, effettuerà il salto più lungo affrontando lo spettacolare innesto posto al km 1,450 dalla
partenza.

Questi, invece gli orari di chiusura delle strade interessate dalla competizione. Sabato 8 giugno,
dalle 14.00 alle 19.00, la strada provinciale 26 “di Digoman” da Voltago zona sala polifunzionale fino al bivio
con la strada provinciale 3 “Valle Imperina”, in località Le Miotte. Domenica 9 giugno, dalle 7.45 alle 17.45,
la strada provinciale 26 “di Digoman” dal km 0+000 (Le Miotte) al km 3+329 (Voltago Municipio); strada
provinciale 347 “del Passo Cereda e Passo Duran” dal km 26+700 (Voltago Municipio) al km 30+800
(rotatoria per Luxottica località Brugnach); dalle 8,15 alle 18.20, la strada provinciale 8 “di San Tomaso”dal
km 0+000 (bivio con SP 346 del “Passo San Pellegrino” località Cencenighe) al km 7+300 (località Vare di
San Tomaso, dopo il ponte di Avoscan); dalle 8.45 alle 18.50, la strada provinciale 15 “di Vallada” dal km
0+000 (bivio con SP 346 “del Passo San Pellegrino” località Celat di Vallada) al km 0+862 proseguendo per
via Sacchet, via Toffol nel Comune di Vallada, per forcella Lagazzon, frazione Fregona, frazione Feder,
frazione Tegosa nel Comune di Canale d’Agordo. Domenica 9 giugno, dalle 6.30 alle 22.00, ad Agordo,
saranno chiuse al traffico veicolare piazza Libertà, via 27 aprile e corso Alpini e sarà istituito il doppio senso
di marcia in corso Patrioti e viale Sommariva.

Share

Comments are closed.