Tuesday, 17 September 2019 - 11:11
direttore responsabile Roberto De Nart

Decennale della chiusura della Scuola Gabelli. Rossato: “Per mantenere viva la memoria, un concerto mercoledì alle 17.30 nel giardino della scuola”

Mag 24th, 2019 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina, Scuola, Società, Associazioni, Istituzioni

Scuola Gabelli – Belluno

Mercoledì 29 maggio 2019 ricorre il decennale dell’Ordinanza sindacale con cui fu chiusa la scuola cittadina di Belluno, quella scuola intitolata al bellunese Aristide Gabelli che fu tanto desiderata, con determinazione perseguita e con passione costruita da Pierina Boranga assieme agli ingegneri Guglielmo e Agostino Zadra.

“Oggi la scuola è ancora chiusa nell’attesa che si avviino e si compiano i lavori di recupero già progettati – sottolinea Marco Rossato,  presidente dell’Associazione Cittadini per il recupero della Gabelli -.

Marco Rossato

La nostra associazione vuole ricordare questa ricorrenza, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale, dell’Istituto Comprensivo Belluno 3 e assieme ai cittadini e alle associazioni amiche che in questi anni si sono prese cura di mantenere viva l’anima e la memoria della Gabelli. Lo faremo con un concerto pubblico gratuito che si svolgerà nel giardino della sede storica della scuola con inizio alle ore 17:30.

Ad allietarci con la loro musica interverranno
– il coro Musica 2020 della Scuola Gabelli, Direttore M. Anna Reolon
– l’ Ensemble di clarinetti della Scuola di Musica Antonio Miari e del Liceo musicale Giustina Renier, Direttore M. Alessandro Muscatello
– la Prima Banda della Filarmonica di Belluno 1867, Direttore M. Sandro De Marchi
In casi maltempo il concerto si sposterà presso l’attuale sede della Scuola Gabelli.
Il legame con la Gabelli, se è evidente per il coro Musica 2020, esiste anche con le altre due antiche istituzioni musicali cittadine e va ricordato che passa attraverso figure come quella del Maestro Nino Prosdocimi, attivo sia nella Filarmonica che nella Scuola comunale di Musica, che fu anche uno dei valenti artisti bellunesi cui Pierina Boranga affidò l’insegnamento delle arti musicali e figurative ai piccoli alunni della Gabelli.

NOTE SUL CONCERTO

L’ Ensemble di clarinetti diretto dal Maestro Alessandro Muscatello vede la partecipazione di alunni della storica Scuola comunale di Musica fondata nella prima metà dell’Ottocento ed intitolata al musicista e compositore bellunese Antonio Miari oltreché degli alunni del Liceo musicale Giustina Renier.
I componenti dell’Ensamble sono Sofia Borzì, Cloè Brandalise, Fabiana Cima, Mattia De Biasi, Stefano De Marco, Demetrio Gasperi, Rebecca Larese,Lorenzo Nigro, Luis Olmos, Alberto Rosso, .

Il programma del concerto vedrà l’esecuzione dei seguenti brani:
– Wolfgang Amadeus Mozart, Minuetto
– Kurt Weill, Suite da L’opera da tre soldi
– Joseph Schrammel, Vienna è Vienna
– Carl Maria von Weber, Coro da Il franco cacciatore
– Pëtr Il’ič Čajkovskij, Canzone napoletana
– Vincenzo Bellini, Sinfonia da Norma
La Filarmonica di Belluno 1987 è un’antica istituzione musicale della città di Belluno e vanta una storia iniziata nei primi decenni dell’ottocento per giungere ininterrottamente fino ai giorni d’oggi.
Negli ultimi anni, sotto la guida dei maestri De Marchi Sandro e Gasperin Andrea è stato intrapreso un cammino di radicale rinnovamento.
Punto di orgoglio per la Filarmonica di Belluno è la Prima Banda. Gli allievi della scuola insieme a giovani strumentisti provenienti da altre realtà formano un gruppo che ha come scopo “suonare insieme divertendosi”. La Prima Banda conta attualmente circa 25 elementi tra i 9 e i 14 anni e negli ultimi anni è stata protagonista di una crescita che l’ha portata ad esibirsi in molte occasioni.
Il programma del 29 maggio vedrà l’esecuzione dei seguenti brani:
– Gerry Nowak , Advance Guard
– Carpentier, Eurovision variations
– Alan Menken, Beauty and the beast
– Paul Jennings, A Preistoric Suite

Share

Comments are closed.