13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 31, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo La bellunese ECS premiata come miglior piccola impresa della provincia. Longi: "Siamo...

La bellunese ECS premiata come miglior piccola impresa della provincia. Longi: “Siamo in forte crescita e cerchiamo nuove persone da assumere”

Mauro Longi

«Industria, nel bellunese, non vuol più dire solo occhialeria: aiutateci a formare valide risorse anche nel settore dell’elettronica, il futuro sta anche qui».
ECS srl, azienda bellunese specializzata nella progettazione e fornitura di schede elettroniche personalizzate per differenti settori quali ristorazione professionale, aria condizionata, medicale e molto altro ancora, è stata premiata nella serata di martedì a Venezia come primatista veneta tra le piccole imprese.

Il prestigioso riconoscimento, assegnato da Industria Felix e Cerved, è stato assegnato a 32 aziende di tutta la regione dopo una maxi inchiesta condotta sui bilanci dell’anno fiscale 2017 su ben 14.276 società di capitali con sede legale in Veneto e fatturato/ricavi compresi tra i 2 milioni e i 12,5 miliardi di euro.
Nata 24 anni fa dalla scommessa di tre soci bellunesi, Mauro Longi, Andrea Longi e Alessandro Bortot, ECS vanta così oggi uno dei migliori bilanci veneti per qualità gestionale, come certificato da questo importante premio, ed ha visto crescere negli ultimi 3 anni il proprio fatturato del 40%.

«Merito dell’intenso e costante lavoro di ricerca – spiega l’amministratore delegato, Mauro Longi – Per questo mi sento di cogliere l’occasione per lanciare un importante appello alle istituzioni: l’elettronica rappresenta indubbiamente il futuro ed è coinvolta nella crescita di tutti i settori manifatturieri. È quanto mai fondamentale istituire una valida e qualificata formazione di persone che altrimenti fatichiamo davvero troppo a trovare».

ECS è infatti alla costante ricerca di ingegneri da inserire all’interno del proprio Ufficio tecnico, un team che rappresenta ormai l’avanguardia a livello non solo italiano nel comparto della progettazione elettronica. «Sono figure che grazie alla propria opera d’ingegno ideano e progettano dalla A alla Z i dispositivi che produciamo per le più importanti e innovative aziende europee di diversi settori tecnologici».

Per assecondare infatti l’importante sviluppo che l’azienda bellunese sta ottenendo negli ultimi anni, sia in termini di personale, raddoppiato negli ultimi 5 anni, che di produzione, ECS si è da poco trasferita in una nuova sede in via dell’Artigianato 24 dove hanno trovato spazio anche nuovi macchinari in grado di installare autonomamente migliaia di componenti ogni ora.
«Ci crediamo e ce la stiamo mettendo davvero tutta – conclude Longi – Chiunque stia cercando lavoro in questo settore e abbia una formazione tecnica specialistica passi a trovarci: vi faremo toccare con mano un metodo di lavoro incentrato sul credere nelle idee di ciascuno e realizzarle ambendo sempre alla massima qualità e innovazione possibile».

Share
- Advertisment -

Popolari

Auronzo. La giunta mette a disposizione 500mila euro del Fondo Comuni Confinanti per l’emergenza covid-19

La giunta comunale di Auronzo di Cadore ha convocato in Sala consiliare i presidenti delle Regole, dell’Ente Cooperativo, del Consorzio Turistico, dello Iat, del...

Vishing, la nuova frode informatica segnalata dalla Polizia Postale. Finti operatori di società emittenti carte di credito chiedono i nostri dati sensibili o bancari

E' un nuovo tipo di frode informatica. E' stata denominata "Vishing" perché cambia poco dal phishing o dallo smishing se non nel metodo utilizzato...

Commercialisti contro le affermazioni di Saviano. Marrone:”Frasi di una gravità assoluta”

“Le affermazioni di Roberto Saviano sono di una gravità assoluta: sostenere che i commercialisti italiani segnalano alla criminalità le aziende in crisi è quanto...

Dal 1° agosto, in tutta Italia, via ai saldi estivi. Zampieri: “Belluno si è sempre espressa per la totale liberalizzazione dei saldi per fronteggiare...

I saldi estivi quest’anno inizieranno il 1° agosto. “Prima dell’emergenza Coronavirus – afferma il presidente di Federazione Moda Italia di Confcommercio Belluno, Vittorio Zampieri -...
Share