13.9 C
Belluno
sabato, Maggio 30, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Un ciclo di eventi per ricordare i dieci anni di attività dell'associazione...

Un ciclo di eventi per ricordare i dieci anni di attività dell’associazione Giuliano De Marchi per il Nepal

Sono passati quasi dieci anni dal 5 giugno 2009, quando il medico, alpinista e viaggiatore bellunese Giuliano De Marchi cadde durante una salita sci alpinistica in solitaria sull’Antelao. E sono passati in pratica dieci anni anche dalla costituzione dell’associazione che porta il suo nome, fondata quell’estate da un gruppo di amici e famigliari per ricordare con azioni concrete la figura di Giuliano.

Giuliano De Marchi

Da allora l’attività dell’Associazione Giuliano De Marchi per il Nepal ONLUS – questa la sua denominazione – non si è mai fermata, con l’organizzazione di molte decine serate ed eventi nel Triveneto, raccogliendo fondi da privati ed enti al fine di operare in Nepal nei settori della sanità, dell’assistenza e dell’educazione.
Tra le molte attività realizzate in Nepal grazie alla generosità di tanti veneti e bellunesi, vanno almeno ricordate il sostanziale contributo per la costruzione e la gestione per alcuni anni dell’ambulatorio per i ragazzi della Rarahil Memorial School di Kirtipur, una cittadina vicina a Katmandu; la ricostruzione di una scuola nel distretto di Gorkha, particolarmente colpito dal terremoto del 2015 e di tre scuole nell’attiguo distretto di Dhading; il sostegno a due strutture sanitarie una di vallata l’altra di città con la fornitura di moderne apparecchiature mediche; l’adozione a distanza e il sostegno a venti bambini di famiglie particolarmente disagiate; la ricostruzione di un edificio tradizionale a utilizzo sociale-religioso per gli abitanti di Kirtipur, E molti, molti altri interventi, realizzati cooperando con personale locale e con associazioni – come l’italo nepalese Apeiron – attive sul posto.

Per celebrare questo primo decennio sono stati dunque organizzati quattro importanti appuntamenti in provincia di Belluno, serate cui seguiranno altri eventi nel Veneto durante l’estate e l’autunno.
Si inizierà dunque giovedì 16 maggio alle 20,30 alla biblioteca civica di Sedico con “Pedalando verso il Nepal”, il racconto di un viaggio di emozioni e solidarietà con Fausto De Poi. Ricordiamo che Fausto, ben conosciuto per le sue imprese e la sua visione del viaggio e dell’avventura, nel corso del 2018 ha pedalato per 10.000 km da Belluno a Kathmandu, raggiungendo la capitale del Nepal in bicicletta “per far capire che in fondo non è così lontana”. Il suo è stato un viaggio lunghissimo, pieno di imprevisti ed emozioni, e sarà narrato con immagini, filmati e, soprattutto, con la grande simpatia di Fausto.

Mercoledì 22 maggio alle 20,45 al Teatro Giovanni XXIII di Belluno Manrico Dell’Agnola, Michele Pontrandolfo, Antonella Giacomini e Michele Barbiero presenteranno “Viaggiare sulle montagne del mondo con Giuliano”, una serata in cui racconteranno di tanti viaggi, spedizioni e avventure compiute nel corso di più decenni con Giuliano De Marchi. Quattro amici che si sono legati con lui in cordata durante avventure memorabili, come la traversata della Groenlandia o le salite al Mount McKinley o a El Capitan, ma anche in viaggi spensierati o esplorazioni in luoghi remoti. Sarà anche proiettato il filmato di Gigi Zampieri “Todo y nada” sulla traversata dello Hielo Patagonico Sur realizzata nel 2002.

Martedì 28 maggio alle 20,45 al Teatro Comunale di Belluno si terrà forse l’evento più atteso della rassegna, il concerto del musicista irlandese Liam O’Maonlai, “la migliore voce Soul uscita da un bianco”, come è stato definito da Bono Vox, cantante degli U2. Uno dei più amati artisti irlandesi, O’ Maonlaì vanta una produzione che spazia dal rock alla musica tradizionale, della quale è considerato uno dei massimi esponenti. Si tratta di un vero concerto – evento, imperdibile per chi già lo conosce e per quanti vogliono ascoltare dal vivo uno dei grandi protagonisti della musica irlandese contemporanea. In concerto con Liam O’Maonlaì ci saranno anche Andrea Da Cortà, Pina Sabatini, Annachiara Belli e Sandro Del Duca conosciutissimi musicisti locali, per un evento

Share
- Advertisment -

Popolari

Oltre trenta elaborati per il logo del Fondo Welfare. De Biasi: «A breve il vincitore. Una mostra con tutti i lavori»

Partecipazione oltre le attese: sono circa una trentina gli elaborati giunti in Provincia per il concorso di idee per il logo del Fondo Welfare...

Zaia anticipa il governo e allenta la morsa. Mascherine solo al chiuso. Ecco la nuova ordinanza in vigore da lunedì 1° giugno

Con ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020, in vigore da lunedì 1° giugno, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha modificato...

Assessore d’Emilia ai commercianti del centro: «Disponibili a sostenere il Consorzio con Distretto del Commercio. Ci dicano le loro priorità»

«Siamo pronti a venire incontro alle necessità dei commercianti del Consorzio Centro Storico, basta che ci indichino le loro priorità e lavoreremo all'interno del...

Rigenerazione del Parco fluviale di Lambioi. Frison: “Ok da Roma alla modifica del progetto”

Via libera da Roma alla modifica del progetto di rigenerazione urbana del Parco di Lambioi: è infatti arrivata la tanto attesa nota del segretario...
Share