Friday, 22 March 2019 - 14:28

Fridays for future. L’iniziativa della Scuola primaria di Soranzen di Cesiomaggiore

Mar 15th, 2019 | By | Category: Riflettore, Società, Associazioni, Istituzioni

Oggi in tutto il mondo e anche in Italia i giovani in primis, ma con essi famiglie e adulti, si sono uniti per chiedere di avere ancora nei prossimi decenni un pianeta in cui si possa vivere. Una tematica importante e di cui giustamente i giovani per primi se ne fanno portatori dato che rivendicano ciò che gli spetterebbe di diritto ovvero un pianeta che non sia sconvolto da cambi climatici, inondazioni, aria – suolo e acqua inquinati. Perché, lo dicono gli scienziati, non c’è più tempo, bisogna agire per evitare disastri ben più grandi di quelli che già vediamo, pensiamo all’uragano che a novembre ha colpito la nostra provincia e agli sconvolgimenti che vediamo in Italia e nel mondo e a dati allarmanti come quello in cui si riporta che in Europa muoiono per inquinamento quasi 500.000 persone l’anno.

La scuola elementare di Soranzen in questa giornata si è posta in modo propositivo perché tutti possiamo fare qualcosa, il cambiamento come insegna la storia il più delle volte parte dal basso, dalle scelte consapevoli e sostenibili della popolazione.

Per questa giornata abbiamo scelto di affidare alla terra dei semi preziosi, semi antichi, riproducibili, non manipolati ma tramandati con amore di generazione in generazione. Una tematica quella dei semi molto complessa e per la quale la nostra scuola da diversi anni si impegna.

Per questa importante giornata abbiamo scelto una varietà di piselli da tutelare in quanto eredità di un nonno, nonno Mario a cui l’orto è stato dedicato, una varietà antica di insalata da taglio veneta, delle patate a pasta gialla, bianca, rossa e viola, una varietà di pomodoro antico e riproducibile donata dal coordinamento “SEMIniAMO biodiversità”, e dei fiori utili per gli insetti impollinatori. Il tutto verrà coltivato in modo biologico. Un orto quindi che tutela la biodiversità, la salubrità di ambiente, persone e animali. Nel nostro orto inoltre per scelta non usiamo alcun prodotto di derivazione animale ma solamente vegetale.

Il nostro orto ospita anche nidi per uccellini e casette per gli insetti utili, aiuole di fiori utili per l’impollinazione.

Quest’orto è diventato un impegno di insegnanti, bambini, di un gruppo di genitori e in primis di Tiziana e Tiziano del vivaio Biologico Il Ruscello, i nostri esperti che seguono i ragazzi con delle lezioni teoriche e poi in campo nella realizzazione dell’orto. La parte teorica è fondamentale perché ciò che fa di un gesto, un gesto consapevole è proprio la conoscenza.

Il gruppo genitori per porre ancora più attenzione sulla tematica ambientale per la giornata di oggi ha deciso di distribuire ai bambini della scuola una merenda biologica a base di pane da cereali antichi, crema di nocciole e marmellate biologiche e per i ciliaci gallette di riso, una merenda sana e rispettosa dell’ambiente.

La nostra vita e quella dei nostri ragazzi può essere ricca di gesti consapevoli e utili per l’ambiente e l’umanità, gesti semplici come raccogliere una cartaccia da terra o ancor meglio non buttarla, il differenziare i rifiuti, il scegliere cosa mettere nel carrello della spesa, il prendersi cura dei nostri orti e giardini in un modo rispettoso di salute e ambiente, l’essere gentili e educati,….sono tanti piccoli gesti che se fatti da pochi sono significativi, se fatti da una buona fetta di popolazione possono cambiare il mondo.

La scuola oltre a formare i ragazzi da un punto di vista culturale può porsi anche l’obiettivo di aiutare i bambini e i ragazzi nella loro formazione individuale in sintonia con le famiglie. Una cosa bella qui a Soranzen è proprio la coesione che sempre più si sta creando tra insegnati, genitori e bambini e il nostro orto è espressione di questo coinvolgimento, un lavorare insieme per il conseguimento di un obiettivo prezioso per tutti e anche per la comunità

Il nostro orto vuole porsi l’obiettivo di essere un insegnamento di vita e di rispetto per l’ambiente, per il meraviglioso mondo che ci circonda e per chi come noi lo abita. I semi sono da sempre parte del creato, utilizzati e addomesticati dall’uomo fin dalla preistoria e poi tramandati fino ad oggi, un patrimonio dell’umanità che purtroppo stiamo perdendo e che già abbiamo perso in buona parte per scelte fatte da pochi, c’è ancora molto da salvare e molto qui in provincia di Belluno e come scuola e comunità che ruota attorno ad essa, vogliamo essere partecipi di questo gesto significativo moltiplicando i semi antichi, donandoli perché vengano moltiplicati ulteriormente e tutelando con la scelta della coltivazione biologica ambiente e persone.

Chiunque voglia sapere di più sul nostro progetto o adottare dei semi antichi può contattare la nostra scuola

Scuola primaria di Soranzen

Gruppo Genitori scuola primaria Soranzen

Coordinamento SEMIniAMO biodiversità

(3201158930 Tiziana)

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.