Friday, 22 March 2019 - 14:28

Auto immatricolate all’estero, rimane il problema degli stagionali italiani all’estero. De Menech: “Il ministro Salvini ha chiuso le porte a qualsiasi modifica”

Mar 13th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Roger De Menech, deputato Pd

Roma, 13 marzo 2019  –  Il governo non ha alcuna intenzione di risolvere il problema delle auto immatricolate nei paesi europei da parte di cittadini italiani che lavorano all’estero. Lo ha ammesso candidamente il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, rispondendo oggi a un’interrogazione durante il ‘question time’ alla Camera.

Il decreto sicurezza, ha spiegato il ministro, è stato pensato per arginare l’evasione fiscale sulle tasse automobilistiche da parte di chi nasconde all’estero parte del proprio patrimonio, come appunto l’automobile.

«Di fatto il governo si blocca la strada per qualsiasi soluzione che venga incontro ai lavoratori e agli emigranti», commenta con disappunto il deputato bellunese Roger De Menech. «Probabilmente a Salvini, che fa politica da quando aveva 20 anni, non può essere venuto in mente che ci sono migliaia di persone che costruiscono con fatica il proprio reddito e il proprio benessere con lavori stagionali e per i quali il mantenimento della residenza in Italia costituisce un legame con i propri affetti e con la propria identità».

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.