Wednesday, 17 July 2019 - 08:26

Domenica mattina la cerimonia al Bosco delle castagne

Mar 9th, 2019 | By | Category: Appuntamenti, Società, Associazioni, Istituzioni

Domenica 10 marzo alle ore 10.00 al Bosco delle Castagne (Tisoi – Belluno) si terrà la consueta commemorazione dei dieci partigiani impiccati dai nazisti il 10 marzo 1945.
La cerimonia, organizzata dal Comune di Belluno in collaborazione con Isbrec, Anpi, Fvl, seguirà il seguente programma:
– Onore ai caduti del picchetto armato
– alzabandiera a cura della locale sezione dell’Anpi
– deposizione della corona di alloro
– celebrazione della S. Messa
– saluto del sindaco di Belluno, Jacopo Massaro
– orazione ufficiale di Monica Emmanuelli, direttrice dell’Istituto friulano per la storia del movimento di liberazione
– esecuzione di alcuni canti a cura di allievi delle scuole primarie bellunesi

Cerimonia al Bosco delle castagne

L’episodio al centro della commemorazione è noto. Il 10 marzo 1945, quale rappresaglia per una operazione partigiana di qualche giorno precedente, 10 partigiani detenuti presso le celle allestite dalle SS nella caserma “D’Angelo” di Belluno vennero condotti al Bosco delle Castagne e lì impiccati ai rami di alcuni alberi, oggi monumento alla barbarie nazi-fascista e luogo di commemorazione di quanti persero la vita in nome della Libertà.
In quel triste giorno del 1945 si contano però 11 vittime, giacché i nazisti, resisi conto di uno scambio di persona, rientrati in caserma provvidero a fucilare nel cortile il partigiano inizialmente indicato nell’elenco delle vittime.
Questo l’elenco: Mario Pasi “Montagna” (nato nel 1913), Joseph (soldato francese non meglio conosciuto), Francesco Bortot “Carnera”(1921), Marcello Boni “Nino”(1921), Pietro Bertanza “Portos” (1925), Giuseppe Como “Penna” (1925), Ruggero Fiabane “Rampa” (1917), Giovanni Cibien “Mino” (1925), Giovanni Candeago “Fiore” (1921), Giuseppe Santomaso “Franco” (1920). Fucilato in caserma: Cibien Giuseppe
La cittadinanza e quanti si riconoscono nei valori della democrazia e dunque dell’antifascismo sono invitati a partecipare.

Share

Comments are closed.