Tuesday, 26 March 2019 - 12:13

Dmo Dolomiti, Alessandra Magagnin è il nuovo amministratore unico. Il vicepresidente del Consorzio Dolomiti Prealpi eletta quasi all’unanimità. Eletto anche il nuovo Comitato d’indirizzo e confermato Giuliano Vantaggi nel ruolo di direttore

Mar 5th, 2019 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

Alessandra Magagnin

Belluno, 5 marzo 2019  –  Alessandra Magagnin è il nuovo amministratore unico della Dmo (Destination Management Organization) Dolomiti. La ristoratrice di Trichiana (gestisce con la famiglia il Rifugio Pranolz nell’omonima località) e vicepresidente del Consorzio turistico Dolomiti Prealpi è stata eletta quasi all’unanimità nel corso dell’assemblea dei soci della Dmo, tenutasi questo pomeriggio nella sede della Camera di Commercio Belluno – Treviso.

Trentadue i voti per Magagnin sui trentacinque validi, 2 sole astensioni e un voto per l’altro candidato, Gherardo Manaigo. Contestualmente all’elezione dell’amministratore unico (nuova figura istituzionale prevista per legge), l”assemblea dei soci ha eletto anche i componenti del nuovo organo direttivo, il Comitato di indirizzo, formato da 8 persone equamente distribuite tra rappresentanti degli enti pubblici e dei soci privati. Per quanto riguarda la parte pubblica, sono stai eletti Jacopo Massaro, sindaco di Belluno per la Valbelluna, Gianluca Lorenzi, consigliere del Comune di Cortina d’Ampezzo per il Cadore, Leandro Grones, sindaco di Livinallongo del Col di Lana per l’Agordino e Alex Limana per la Camera di Commercio. I quattro rappresentanti dei soci privati sono Renzo Minella in rappresentanza delle associazioni di categoria, Gildo Trevisan come rappresentante dei consorzi turistici del Cadore, Marzia Balestra per il consorzio della Val di Zoldo – Civetta e Cristiano Gaggion a nome dei consorzi turistici della Valbelluna.

“E’ stato trovato un accordo su tutto – sono le prime parole di Alessandra Magagnin in veste di amministratore unico – e questo è senz’altro un ottimo punto di partenza. Abbiamo cercato di dare rappresentanza a tutto il territorio e a tutte le realtà, perché c’è la necessità di remare tutti dalla stessa parte”.

Dopo il passaggio formale delle dimissioni del precedente consiglio direttivo, l’assemblea dei soci ha approvato il bilancio consuntivo e soprattutto ha confermato all’unanimità Giuliano Vantaggi per altri due anni nel ruolo di direttore della Dmo Dolomiti, in virtù del grande lavoro fatto, come riconosciuto anche dal presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin nel suo intervento. Nel corso della seduta è stato anche presentato ai soci il nuovo marchio d’area “Dolomiti, the mountains of Venice”, che da qui in avanti sarà la veste grafica e contenutistica della promozione turistica dell’intera Provincia di Belluno.

“Con la nomina dell’amministratore, del comitato di indirizzo e la conferma del direttore – commenta Magagnin – la struttura della Dmo Dolomiti è ora del tutto operativa”. Molte le sfide da vincere: “Ora che c’è il marchio d’area, proseguiremo spediti nell’attuazione del piano marketing realizzato da Eurac – spiega Magagnin. Come prima cosa, creeremo tutti i vari prodotti turistici che finiranno sotto il marchio ombrello “Dolomiti”.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.