Monday, 18 March 2019 - 17:50

Giuro che non avrò più fame. Aldo Cazzullo sabato alle 18 al Miramonti di Cortina

Feb 14th, 2019 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Quanto siamo cambiati dal secondo dopoguerra, dagli anni della ricostruzione? Come ricorda Aldo Cazzullo, «avevamo 16 milioni di mine inesplose nei campi. Oggi abbiamo in tasca 65 milioni di telefonini, più di uno a testa, record mondiale. Solo un italiano su 50 possedeva un’automobile, oggi sono 37 milioni. Eppure eravamo più felici di adesso».

Grand Hotel Miramonti Majestic – Cortina d’Ampezzo

A Una Montagna di Libri, la festa internazionale della lettura di Cortina d’Ampezzo, Aldo Cazzullo torna sugli anni esaltanti e mitologici della ricostruzione italiana, che racconta nel suo ultimo libro, Giuro che non avrò più fame (Mondadori).

L’appuntamento è per sabato 16 febbraio, ore 18, presso il Miramonti Majestic G. H. di Cortina d’Ampezzo.

Aldo Cazzullo

Nato ad Alba nel 1966, è inviato e editorialista del «Corriere della Sera», di
cui cura la pagina delle Lettere. Tutti i
suoi ultimi libri – Viva l’Italia! (2010), Basta piangere! (2013), Possa il mio sangue
 servire (2015), Le donne erediteranno la
terra (2016), Metti via quel cellulare (2017) – hanno superato le centomila copie; La guerra dei nostri nonni (2014), le duecentomila.

L’incontro

Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu Via col vento. Molte si identificarono in una scena: Rossella torna nella sua fattoria, la trova distrutta, e siccome non mangia da giorni strappa una piantina, ne rosicchia le radici, la leva al cielo e grida: «Giuro che non soffrirò mai più la fame!». Quel giuramento collettivo fu ripetuto da milioni di italiane e di italiani. Ora l’Italia è di nuovo un Paese da ricostruire. La lunga crisi ha fatto i danni di una guerra. Per questo dovremmo ritrovare l’energia e la fiducia in noi stessi di cui siamo stati capaci allora.

L’incontro con Aldo Cazzullo è quindi per sabato 16 febbraio, ore 18, presso il Miramonti Majestic G. H. di Cortina d’Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Prossimo appuntamento di Una Montagna di Libri sabato 23 febbraio 2019. Ospite a Una Montagna di Libri, il premio Pulitzer Jhumpa Lahiri presenterà il suo ultimo libro, Dove mi trovo (Guanda). Per maggiori informazioni: unamontagnadilibri.it.

Una Montagna di Libri ha luogo a Cortina d’Ampezzo d’estate e d’inverno, in due edizioni. Con oltre settanta incontri annuali, è la manifestazione protagonista della stagione letteraria cortinese. Ospiti delle precedenti edizioni della rassegna sono stati, tra gli altri, Emmanuel Carrère, Hanif Kureishi, Alessandro Piperno, Peter Cameron, Paolo Sorrentino, Azar Nafisi, Alberto Arbasino, Serge Latouche, Goli Taraghi, Marco Paolini, Sonallah Ibrahim, Boris Pahor, Mogol, Pietro Citati, Raffaele La Capria, Renzo Arbore, Dacia Maraini, Kenneth Minogue. La manifestazione è realizzata in convenzione con il Comune di Cortina d’Ampezzo e in collaborazione con la Regione del Veneto. Responsabile della manifestazione è Francesco Chiamulera.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.