Friday, 26 April 2019 - 05:54

Patrimonio arboreo urbano devastato dalla tempesta “Vaia”: quasi un migliaio le piante abbattute. Venerdì a Feltre il Forum di Cittadinanza

Feb 7th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

“La rigenerazione del patrimonio arboreo di Feltre dopo la tempesta Vaia. Proposte per un percorso condiviso”. E’ questo il tema del Forum di cittadinanza convocato per venerdì 8 febbraio alle 20.30 presso l’aula magna del Campus “Tina Merlin” a Borgo Ruga. L’occasione sarà propizia per fare un punto della situazione dopo quanto accaduto a fine ottobre: le fortissime raffiche di vento della tempesta rinominata “Vaia” hanno infatti cambiato la geografia del verde urbano del Comune, oltre che di boschi ed aree private.

Alcuni “numeri” rappresentano in maniera drammaticamente precisa la situazione che si è venuta a creare. I danni al patrimonio verde urbano, – comprensivo di viali, alberate, parchi cittadini, con le loro attrezzature, e pertinenze degli edifici pubblici – ammontano, secondo una prima valutazione, a 1.860.000 euro. Sono già 852 gli alberi recuperati tra gli schianti a causa del vento e le piante abbattute a seguito di una perizia di valutazione che ne ha decretato l’instabilità o la pericolosità. Alla fine della conta le piante distrutte dal maltempo potrebbero quindi essere, verosimilmente, circa un migliaio. Tra le aree più colpite risultano il giardino di Villa Binotto, sede del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi, dove sono caduti 113 alberi, il Parco della Rimembranza con 30 e il Bosco “drio le Rive” con 50 piante. Per quanto concerne viali e alberate, i danni maggiori si sono registrati lungo la Culliada con 131 alberi abbattuti, via Gaggia (71), la zona del Cimitero urbano (65) e Viale Montegrappa (37). Per comprendere a pieno l’entità della devastazione causata da “Vaia”, vale la pena di ricordare che per quanto riguarda via Gaggia e il Cimitero le violentissime raffiche di vento hanno spazzato via l’intero patrimonio arboreo presente.

“Nell’ambito del progetto “Fratello Albero”, che ci vede impegnati su questo fronte già da tempo, abbiamo convocato questo Forum di Cittadinanza per raccogliere proposte, iniziative e disponibilità di collaborazione per avviare, in maniera partecipativa e condivisa, la fase di studio, ripiantumazione e rinascita del patrimonio arboreo urbano”, sottolinea l’assessore all’ambiente del Comune di Feltre Valter Bonan. “Durante l’incontro di venerdì, prosegue Bonan, ci confronteremo sulle strategie da adottare per la riqualificazione della città anche da questo importantissimo punto di vista e daremo conto delle iniziative di sostegno, anche grazie ad alcune raccolte di fondi, già attivate al riguardo. La ridefinizione del verde pubblico urbano sarà un impegno che richiederà probabilmente alcuni anni per essere portato a compimento; un’operazione delicata e molto importante che necessita del coinvolgimento di tutti i cittadini che hanno a cuore il bene e il futuro della propria città”, conclude Bonan.

Al Forum di cittadinanza parteciperà, per una esposizione di quanto accaduto ed un’analisi dei dati raccolti, Paolo Pietrobon, forestale agronomo e membro dell’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.