Sunday, 26 May 2019 - 17:33

Water is life:non c’è acqua da perdere. Premiazione Concorso Water is Life alla Scuola Primaria ‘Anna Rech’ di Pedavena e alla Scuola Secondaria di 1° livello ‘A. Pertile’ di Agordo. 30 gennaio 2019

Feb 5th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Scuola

Il 30 gennaio, presso la Scuola Primaria di Pedavena e la Scuola Secondaria di I grado di Agordo, si sono svolte le due cerimonie di premiazione del concorso correlato alla mostra ‘Water is Life. Non c’è acqua da perdere’. Oltre agli alunni, erano presenti gli insegnanti dei due istituti, Federica De Carli per l’Associazione Gruppi ‘Insieme si può..’ onlus-ong, Angelo Paganin, Francesca Dal Pan e Vania Pollet del consiglio di amministrazione di Ondablu soc. coop. sportiva dilettantistica e la sindaca di Pedavena Maria Teresa De Bortoli.

La mostra, nel suo percorso a tappe in Provincia di Belluno, è stata visitata da oltre 2500 persone, 2000 delle quali bambine e bambini, ragazze e ragazzi delle scuole primarie, secondarie di I e II livello. I pannelli sono stati realizzati dagli alunni dell’attuale classe seconda Liceo delle Scienze Umane dell’Istituto Canossiano di Feltre in occasione del Word Water Day, la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita dall’Onu nel 1992 e celebrata ogni anno il 22 marzo. I contenuti (immagini, grafici, dati, citazioni, testimonianze) sono frutto del duro impegno da parte di tutti gli alunni della classe, che hanno scattato le foto, eseguito le ricerche e selezionato dati, testi e informazioni, coordinati dall’insegnante e dai referenti degli enti promotori.

Alla mostra – per le prime 3 tappe in provincia – era correlato un concorso rivolto alle scuole, invitate a creare uno slogan o la sua rappresentazione grafica sotto forma di disegno/vignetta. I vincitori, Samuel C. e Alessio B. della Scuola Primaria ‘Anna Rech’ di Pedavena e Vera D.Z. della Scuola Secondaria di I grado ‘A. Pertile’ di Agordo, hanno ottenuto come riconoscimento la stampa della combinazione delle loro creazioni su 5.000 adesivi, che verranno distribuiti inizialmente nelle piscine gestite da Ondablu (Agordo, Pedavena e Santa Giustina) e alle scuole che frequentano queste strutture. Successivamente alle altre piscine della provincia e alle altre scuole della provincia. Le classi di appartenenza dei vincitori, inoltre, sono state premiate con materiale di cancelleria e alcuni supporti per la didattica. Alle scuole sono stati poi consegnati i pannelli con i riferimenti al progetto ‘Water is Life’.
Su tutto hanno vinto le idee e la collaborazione che richiamano l’impegno a una maggiore consapevolezza e valorizzazione della Risorsa per la Vita, l’acqua. Gli adesivi, che richiamano l’attenzione e la memoria sulla sua limitatezza, saranno collocati nei punti chiave della vita familiare, scolastica, aggregativa, sociale (rubinetti, docce, fontane, impianti sportivi…), dove è più frequente riscontrare un uso dell’acqua poco attento allo spreco.

Altro straordinario risultato è stata la realizzazione di un pozzo per la Scuola Secondaria di II grado di Kayunga (Uganda), alla quale era destinato l’insieme delle donazioni raccolte durante le visite e la promozione del progetto. Il pozzo è stato inaugurato il 1 novembre 2018 alla presenza di Daniele Giaffredo dell’Associazione ‘Insieme si Può..’ e degli studenti ed insegnanti del Kingstone College Secondary School, , una scuola mista, a pochi km dalla capitale Kampala, che conta una comunità di 285 persone fra studenti, docenti e personale di servizio, e che fino allo scorso anno si serviva di una presa d’acqua scavata a mano a 15 m di profondità.

La mostra, che prossimamente sarà visitabile presso le piscine della provincia di Treviso, ha attraversato il Bellunese fino a al Centro Ittiogenico Sperimentale di Farra d’Alpago, dove è stata arricchita dai progetti degli studenti della Scuola Secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo di Puos d’Alpago, che hanno dato vita a originali opere d’arte e ricerche ispirate al tema dell’acqua.

La mostra è ideata e organizzata da Società Ondablu, Istituto Canossiano di Feltre e Associazione Gruppi Insieme si può… di Belluno.
Conta della collaborazione e del patrocinio dei Comuni di Pedavena e Santa Giustina, dell’Unione Montana Agordina, del Comitato Regionale Veneto della FIN – Federazione Italiana Nuoto e del Consiglio di Bacino Dolomiti Bellunesi.
Hanno dato il loro supporto anche Bim Gestione Servizi Pubblici (GSP), Bim Belluno Infrastrutture e i Rotary Club di Belluno, Feltre e Cadore-Cortina.

 

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.