Monday, 18 November 2019 - 03:37
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Giovedì 31 gennaio, presentazione pubblica di San Vito Apede, progetto di rigenerazione del centro storico del Comune di San Vito di Cadore

Gen 26th, 2019 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

Giovedì 31 gennaio, alle ore 20.30 nella Sala Comunale di San Vito di Cadore, si svolgerà la presentazione pubblica del progetto San Vido Apede per la valorizzazione del centro storico di San Vito di Cadore.
L’incontro è aperto, la popolazione è invitata.

Il progetto San Vido Apede è nato nel 2018, grazie ad una Convenzione tra Comune di San Vito di Cadore e Università degli Studi di Padova, su iniziativa del Centro Studi per l’Ambiente Alpino di San Vito (Prof. Tommaso Anfodillo).

Il significato di quest’espressione ladina, Apede, è insieme. San Vito Insieme: si apre dunque, con questo nome, ad una logica di rete, volta a favorire la condivisione dell’intento di valorizzazione del paese con tutti i soggetti, gli enti, le persone, che animano e costituiscono il territorio.

Il Comune di San Vito sarà interessato dal progetto di variante della nuova infrastruttura viaria connessa a Cortina 2021, che escluderà dal centro storico il traffico di attraversamento e pesante.

Il progetto San Vido Apede, che è stato preceduto da una lunga analisi conoscitiva legata alle caratteristiche ed esigenze del paese, prevede una serie di interventi alla scala urbanistica e architettonica, oltreché di tipo sociale, culturale e artistico, volti al miglioramento sostanziale della qualità della vita all’interno del centro storico, per i residenti ed i turisti, anche attraverso la riprogettazione degli spazi pubblici, l’ottimizzazione dei flussi, e la costruzione di relazioni e itinerari con altre aree comunali ed extracomunali.

Nel corso della presentazione di giovedì 31 gennaio, il progetto verrà illustrato nei dettagli.

Il gruppo di lavoro di San Vido Apede vede collaborare attivamente il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale ICEA (Gruppo prof. Edoardo Narne), il Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali TESAF, entrambi facenti capo all’Università degli Studi di Padova, e Dolomiti Contemporanee.

Coordinatore del progetto è il prof. Tommaso Anfodillo (TESAF – Territorio e Sistemi Agroforestali)
Responsabile scientifico, il prof. Edoardo Narne (ICEA Dipartimento Ingegneria Civile Edile e Ambientale)
Il team di progettazione include:
arch. Gianluca Salvemini, ing. Silvia Pellizzari, Prof. Mara Thiene, Gianluca d’Inca Levis, Elena Maierotti, Alessandro Lana, Marco Pittarella, Elisabetta Candeago.

Share

Comments are closed.