Friday, 22 November 2019 - 00:48
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Mondiali 2021. D’Incà (M5S) e il sottosegretario Valente in sopralluogo a Cortina e Pieve di Cadore

Gen 18th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Sport, tempo libero

Federico D’Incà, deputato

Oggi Federico D’Incà deputato bellunese del Movimento 5 Stelle e Simone Valente sottosegretario della Presidenza del Consiglio dei Ministri sono stati in sopralluogo nel Bellunese in vista dei Mondiali di Cortina 2021. Insieme a loro anche il Commissario straordinario per la realizzazione del progetto sportivo delle finali di coppa del mondo e dei campionati mondiali di sci alpino Luigi Valerio Sant’Andrea.

“Siamo soddisfatti perché riteniamo che l’evento sportivo con gli impianti e i tracciati di gara siano in sicurezza – ha detto D’Incà – Abbiamo avuto importanti rassicurazioni da parte del Commissario straordinario per la realizzazione del progetto sportivo delle finali di coppa del mondo e dei campionati mondiali di sci alpino Luigi Valerio Sant’Andrea sulle tempistiche delle opere che già di fatto in parte sono utilizzate nella Coppa del mondo di sci femminile che si sta disputando in questi giorni”.

“Abbiamo anche incontrato Anas, con la quale abbiamo fatto una disamina attenta di tutte le opere lungo Ss51 – prosegue il deputato bellunese – Le opere minori siamo convinti potranno essere terminate prima del 2021. Le 4 più importanti varianti abbiamo invece potuto comprendere che subiranno un ritardo al 2023”.

“Crediamo che in un paese avanzato come l’Italia quattro chilometri di nuove strade non possano avere tempi di realizzazione di sei anni – commenta il parlamentare veneto – Abbiamo quindi chiesto ad Anas di accelerare i tempi e vogliamo aprire un tavolo di confronto con il Ministero dell’ambiente per capire i tempi di conclusione della Via. Se le conferenze di servizi non saranno convocate a maggio con i Comuni, convocherò di nuovo tutte le parti interessate a giugno per capire la situazione”.

“Voglio ricordare ancora una volta che i Mondiali di Sci Cortina 2021 sono un’occasione fondamentale per far conoscere ancora di più le nostre montagne – conclude D’Incà – Un appuntamento molto importante per il rilancio del turismo non solo per Cortina, ma per tutta la montagna bellunese. Il 2021 è la porta di accesso per un grande cambiamento nella gestione turistica bellunese e veneta in vista soprattutto delle possibili Olimpiadi invernali del 2026”.

Share

Comments are closed.