13.9 C
Belluno
venerdì, Luglio 10, 2020
Home Prima Pagina Dote Martina Bonavera per sostenere le spese delle gite scolastiche. Valentina Tomasi: «Anche...

Dote Martina Bonavera per sostenere le spese delle gite scolastiche. Valentina Tomasi: «Anche le gite sono momenti di crescita»

Valentina Tomasi, assessore

Belluno, 14 gennaio 2019  –  Sarà pubblicato a giorni il bando per la Dote Martina Bonavera per l’anno scolastico 2018/2019, voluto dall’Associazione Martina Bonavera con il Comune di Belluno per aiutare le famiglie in difficoltà economica a sostenere le spese di partecipazione ai viaggi di istruzione di studenti in condizioni svantaggiate.

«Dopo la prima edizione dello scorso anno, l’Associazione Martina Bonavera ha deciso di riproporre anche quest’anno l’iniziativa e noi siamo assolutamente felici di sostenerla e veicolarla. – commenta l’assessore alle politiche sociali, educative e dell’istruzione, Valentina Tomasi – Ringraziamo l’Associazione per la volontà, l’impegno e le possibilità che dà alle famiglie e agli studenti del territorio; da parte nostra, come Comune alleggeriamo il peso sull’associazione assumendoci il carico burocratico della gestione delle richieste e della documentazione, che ricalcano in buona parte quanto richiesto per Dote Scuola e Dote Sport».

L’Associazione Martina Bonavera mette a disposizione 3mila euro che serviranno a sostenere le spese per le gite scolastiche: «Anche quest’anno abbiamo deciso di finanziare questo importante progetto nel quale crediamo molto. – spiega il vicepresidente, Francesco Bonavera – Come tutti sappiamo, quando ci si trova in situazioni di difficoltà economica le risorse a disposizione vengono impiegate per soddisfare i bisogni primari, tagliando su ciò che potrebbe sembrare superfluo, come i viaggi d’istruzione. Nella delicata fase adolescenziale, però, essere parte del gruppo, essere integrati, è cosa fondamentale ed è proprio all’integrazione che mira il nostro supporto: dare la possibilità a più ragazzi di partecipare ad un momento di crescita, di svago e coesione sociale, come il viaggio d’istruzione, può infatti essere d’aiuto nel delicato processo di raggiungimento di una sana maturità».

La graduatoria degli aventi diritto sarà stilata sulla base dei seguenti requisiti: residenza nel Comune di Belluno; frequenza di una scuola secondaria di secondo grado pubblica del Comune di Belluno; non aver già percepito alcun contributo con finalità analoghe; ISEE ordinario pari o inferiore a 12.000.00 euro.
I contributi – cumulabili per famiglia, ma non per persona – saranno divisi in scaglioni: con ISEE pari o inferiore a 8mila euro, il contributo sarà di 200 euro; con ISEE compreso tra 8.000,01 e 10mila euro, il contributo sarà di 150 euro; con ISEE compreso tra 10.000,01 e 12mila euro, il contributo sarà di 100 euro.
Tutti i moduli per la richiesta saranno disponibili sul sito del Comune di Belluno; l’iniziativa sarà pubblicizzata già in questi giorni in tutte le scuole del territorio comunale con volantini e locandine.

Share
- Advertisment -



Popolari

Tre nuovi medici e 6 tecnici all’Ulss Dolomiti, in arrivo altri 5 specializzandi

L’Ulss Dolomiti si rafforza con l’assunzione di nuovi medici e di 6 tecnici della prevenzione a tempo indeterminato in esito ai concorsi effettuati da...

Enzo Chemello è il nuovo direttore del dipartimento di area critica di Belluno

Enzo Chemello, primario del pronto Soccorso di Pieve di Cadore, è il nuovo direttore del Dipartimento strutturale di Area critica di Belluno. Il Dipartimento strutturale...

Aperta la nuova Patologia neonatale a Feltre

Oggi è stata aperta la nuova Patologia neonatale dell’ospedale di Feltre dopo i lavori di ristrutturazioni e adeguamento normativo, con un investimento di circa...

Bim Gsp. Attilio Sommavilla subentra a Giuseppe Vignato alla presidenza della società

Attilio Sommavilla, dottore commercialista e revisore contabile, è il nuovo presidente di Bim Gestione Servizi Pubblici, la società interamente pubblica, partecipata al 100% dai...
Share