Tuesday, 23 July 2019 - 08:56

sabato a Domegge torna la Stagione di teatro per le Nuove Generazioni 2019 con la rassegna “Comincio dai 3”

Gen 13th, 2019 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Pausa Caffè

A Domegge di Cadore con il 2019 torna ad aprirsi il sipario per la grande Stagione di teatro per le nuove generazioni Comincio dai 3 – Scuole e Famiglie a Teatro – che prevede quattro spettacoli, quattro viaggi, tra storie note del repertorio classico e storie contemporanee, per scoprire e lasciarsi incantare da mondi fantastici, divertirsi ed emozionarsi con insegnanti, compagni e con tutta la famiglia!

Per le famiglie sabato 19 gennaio alle ore 17 al Teatro San Giorgio Di Domegge Di Cadore il memorabile GIARDINI DI PLASTICA, produzione dei Cantieri Teatrali Koreja, che da oltre diciotto anni attraversa con successo i maggiori festival e palcoscenici. Uno spettacolo di rilievo internazionale che, grazie al lavoro territoriale del Tib, e all’esistenza di un progetto di educazione teatrale quale Comincio dai 3, dopo aver attraversato gran parte dell’Italia, l’Egitto, la Bolivia, il Brasile, la Turchia, il Montenegro, la Serbia, la Croazia, la Svizzera, il Nagorno-Karabakh, l’Armenia e la Romania,l’Iran, dove ha vinto il Premio speciale come Miglior Spettacolo di Teatro Ragazzi nell’ambito del XVI International Theatre Festival for Children and Young Adults, riesce a raggiungere le sale della nostra provincia.

Lo spettacolo, combinazione perfetta di magia, poesia, stupore, con la regia di Salvatore Tramacere e l’intepretazione di Giovanni De Monte, Maria Rosaria Ponzetta, Andjelka Vulic, cattura gli sguardi, ma lascia libera la fantasia di correre a briglia sciolta.
“Lo sapevate che con la fantasia si può fare ciò che si vuole? Ebbene sì… La fantasia è un effetto davvero speciale”. La messinscena fa uso di tecniche diverse: dal teatro d’attore a quello che viene definito toy theatre – teatro giocattolo, passando per il teatro di figura.
Partendo dalle suggestioni del pittore e drammaturgo austriaco Oskar Kokoschka e lasciandosi guidare dagli oggetti, prende corpo la composizione di quadri scenici originali, capaci di rispecchiare diverse situazioni nreali: la natura e gli animali, le piante e le persone, lo spazio extraterrestre, la moda, l’immagine riflessa, la scuola, il cartoon e tutti gli altri giochi dei bambini.
I tre attori in scena accompagnano gli spettatori alla scoperta di mondi magici dove colori, luci e suoni assecondano i loro desideri. Chi decide di subirne l’incantesimo, si prepari a un viaggio sorprendente dove si possono incontrare extraterrestri, pesci, samurai, fate, angeli… tra “suggestioni orientali, ritmi e colori sudamericani, divertenti gag-battibecco”. Uno spettacolo che lascia spazio ai ricordi, ai sogni, alle emozioni.
Le scene, di grande impatto visivo, suggestionano anche chi bambino non è più, grazie all’originalità delle trovate e alla forza evocativa delle immagini. Tubi, abiti, copricapo, materiale povero e riciclato di vario genere che grazie all’uso fantasioso delle luci muta fiabescamente in visioni strampalate e buffe. Non c’è in ballo una vera e propria storia che non sia quella inventata, lì al momento, dai tre attori in scena con le loro metamorfosi. E la plastica? Koreja si è divertita a riutilizzarla e trasformarla, giocando con gli oggetti semplici di ogni giorno. E lancia la sfida a riconoscerli.
Lo spettacolo affronta, divertendo, il tema del riciclo dei materiali, facendo comprendere che gli oggetti della nostra vita quotidiana, con un pizzico di creatività e fantasia, possono ritrovare una nuova vita.

D’eccellenza anche gli appuntamenti per le scuole:
Per le primarie il 13 febbraio ci aspetta Punto e Punta, Narrazione, burattini, pupazzi mossi a vista, figure, oggetti animati e videoproiezioni, caratterizzano il divertente PUNTO E PUNTA, con ampi momenti di interazione e partecipazione attiva da parte del pubblico! Un piccolo punto nero, triste perché immerso nella sua solitudine, un giorno incontra una provvidenziale punta! Nacquero, così, tanti puntini scalmanati che prendendosi per mano diventarono linee… Linee curiose che incastrandosi, formarono inaspettate figure geometriche, che a loro volta, mosse da irrefrenabile attrazione, si composero disegnando un mondo in bianco e nero, finché non scoprirono l’esistenza dei colori e da allora ebbe inizio una nuova vita, un’esistenza bella perché all’insegna della convivenza tra diversi e del rispetto dell’altro!

Per le secondarie il 20 febbraio LE PERIPEZIE DI ARLECCHINO NATO AFFAMATO, tre attori in scena per un viaggio allegro e giocoso tra i personaggi più divertenti della Commedia dell’Arte. Lo spettacolo, interamente realizzato con musiche eseguite dal vivo (fisarmoniche, percussioni etc…) si compone di dialoghi, semplici e di immediata comprensione, tratti da Goldoni, Moliere, scenari di Commedia dell’Arte e dall’Opera Le Maschere di Mascagni.
Due spettacoli che pur nella semplicità del loro linguaggio, adatto ai più giovani, sono portatori di metafore importanti sull’esistenza.

Infine in chiusura di stagione per Comincio dai 3 – Famiglie a Teatro sabato 9 marzo 2019 un suggestivo allestimento dell’artista visivo Marcello Chiarenza: la celebre favola IL GATTO CON GLI STIVALI, proposta dagli attori della storica compagnia Accademia Perduta, in cui un mugnaio, ormai vecchio, decide di lasciare mulino e asino ai due figli maggiori, e al più piccolo, non avendo altro, lascia il gatto che si rivelerà subito un gatto speciale. Una storia irresistibile, con un impianto scenico particolare e duttile che rivela e si presta a realizzare, sotto gli occhi dello spettatore, moltissime magie: il gatto, la colomba bianca, il fenicottero rosa, delicate piogge di petali… e, naturalmente, il temibile orco cattivo…

La stagione è organizzata da Tib Teatro per la direzione artistica di Daniela Nicosia in collaborazione con il Comune di Domegge, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il patrocinio del MIUR ufficio scolastico regionale, Regione del Veneto, Provincia di Belluno Reteventi con il sostegno di Fondazione Cariverona e la partnership di Ascotrade.

INFO E PRENOTAZIONI: dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 al numero 0437-950555 – info@tibteatro.it
BIGLIETTI: bambini 5 euro – adulti 10 euro
Biglietteria Teatro San Giorgio Di Domegge Di Cadore – sabato 19 gennaio ore 16.00

Share

Comments are closed.