13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 8, 2020
Home Prima Pagina Parte il servizio civile bellunese: 93 giovani impegnati, 57 nel servizio nazionale...

Parte il servizio civile bellunese: 93 giovani impegnati, 57 nel servizio nazionale e 36 in quello regionale

Partiranno il 14 e il 15 gennaio le 93 esperienze di volontariato per altrettanti giovani dai 18 ai 28 anni che sono stati selezionati nei mesi scorsi per dedicare un anno del loro futuro al servizio civile regionale e universale. Per il primo partiranno 36 giovani a 18 ore settimanali in oltre 20 sedi di progetto sparse per tutta la provincia, 15 delle quali coordinate dal Comitato d’Intesa, ente gestore dei bandi assieme all’Unione Montana Feltrina. Per il secondo partiranno altri 57 giovani a 30 ore settimanali in una trentina di sedi, 11 coordinate dal Comitato e 46 dall’UMF.

Sommate fanno 93 opportunità di crescita in una cinquantina di sedi diverse, ma anche di professionalizzazione e maturazione riservati a giovani non soltanto della provincia di Belluno (i posti sono aperti anche a giovani stranieri residenti in Italia con regolare permesso). Sono in programma decine di ore di formazione specifica su sicurezza, pronto soccorso, antincendio, comunicazione, organizzazione di eventi, educazione alla cittadinanza attiva. I ragazzi saranno impegnati in contesti del tutto eterogenei quali uffici tecnici, biblioteche, associazioni di volontariato, pro loco, parrocchie ed enti: in tutto sono una cinquantina le sedi interessate. Gli ambiti tra cui scegliere sono tre: assistenza (con il Comitato d’Intesa, in parternariato con le cooperative sociali Dumia e Portaperta), ambiente e territorio (prevalentemente negli uffici tecnici comunali), cultura (nelle biblioteche del territorio, nei musei e negli uffici cultura).

«È una bella opportunità, una reale e concreta proposta ai giovani nel contesto della provincia e uno strumento valido e importante contro lo spopolamento», sottolinea il referente di progetto per il Comitato d’Intesa Paolo Capraro, «perché nell’arco di oltre 15 anni di esperienze emerse dai tanti e svariati progetti di servizio civile regionale, nazionale e ora universale, ben oltre il 75 per cento dei partecipanti si è inserito nel mondo del lavoro sia come dipendente, sia come libero professionista, altri invece sono diventati imprenditori di nuove attività riscoperte nel contesto locale, vivacizzando una realtà bellunese, unica nel suo genere, con esperienze di cittadinanza attiva e responsabilità civile».
Le cerimonie di avvio ufficiale dei progetti di Servizio civile sono previste lunedì dalle ore 9 presso la Casa del Volontariato per il regionale e martedì alle ore 9 nella sede dell’Unione montana feltrina per l’universale.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incendio a Rasai di Seren del Grappa. Trovata senza vita un’anziana

Seren del Grappa, 7 aprile 2020 - Alle ore 12:00, i vigili del fuoco sono intervenuti in via Buzzati in località Rasai nel comune...

Facoltà di Medicina a Treviso: il consiglio regionale approva. Zaia: “data storica”. Lanzarin: “Una risposta alla carenza di medici”

Venezia, 7 aprile 2020  -  Il progetto di legge per l’attivazione a Treviso di un corso completo di Medicina e Chirurgia dell’Università di Padova è...

Padrin: «Cortina 2021 sarà il primo evento globale dopo la pandemia. Dobbiamo tenere acceso il motore economico e snellire le procedure per le infrastrutture...

«Dobbiamo tenere acceso il motore economico del nostro territorio, per ripartire con più forza quando l’emergenza sarà passata. E snellire le procedure: non esiste...

Accesso al fondo regionale di garanzia: la Giunta approva le nuove misure

Venezia, 7 aprile 2020 - L'assessore regionale allo sviluppo economico ed energia, Roberto Marcato, annuncia l’approvazione da parte della giunta regionale di una delibera...
Share