Thursday, 20 June 2019 - 14:22

Fuoristrada nei sentieri di montagna, voto contrario del Pd in Seconda commissione. Zanoni: “Deroghe pericolose, ennesimo favore ai cacciatori”

Gen 10th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Meteo, natura, ambiente, animali, Prima Pagina

Andrea Zanoni, consigliere regionale

Venezia, 10 gennaio 2019   “È una legge sbagliata, piena di deroghe per compiacere i soliti noti, i cacciatori. Per questo in Seconda commissione abbiamo ribadito il nostro voto contrario”. A dirlo è il consigliere del Partito Democratico e vicepresidente della commissione Ambiente Andrea Zanoni, motivando il ‘no’ del gruppo.

“L’ennesimo provvedimento contro la montagna, che penalizza abitanti ed escursionisti come già evidenziato da Coordinamento delle Regole, malgari e gestori di rifugi. Le deroghe previste per chi ha un diritto di proprietà o affitto erano già sufficienti, non c’era bisogno di andare oltre. Il primo dicembre centinaia di persone hanno partecipato alla marcia sulla Piana della Marcesina per chiedere maggiori tutele per gli animali selvatici decimati dall’uragano di fine ottobre e lo stop a questo progetto di legge dannoso, che elimina tutele preziose per salvaguardare i fragili equilibri di aree a grande valenza ambientale.

Se non ci saranno modifiche in aula, evento assai improbabile, sarà consentito il transito con mezzi motorizzati su sentieri e mulattiere di collina e montagna, normalmente vietate, a chi attua la caccia di selezione, a chi deve recuperare animali anche solo ipoteticamente feriti nella caccia, a tutti quelli che esercitano la caccia da appostamento fisso, temporaneo o precario e, ancora, a chi caccia da appostamento ungulati o colombacci. Insomma un bel regalo per la lobby delle doppiette, che cercheremo di fermare quando la legge arriverà in Consiglio per l’approvazione finale”.

Share

Comments are closed.