Sunday, 24 March 2019 - 03:23

Polizia stradale: il bilancio di un anno

Gen 7th, 2019 | By | Category: Riflettore, Società, Associazioni, Istituzioni

Nel 2018 la Polizia Stradale di Belluno, Feltre e Valle di Cadore è stata presente sulla strada con 2190 pattuglie di vigilanza stradale accertando 2759 infrazioni al Codice della Strada che hanno portato al ritiro di 200 patenti di guida e 83 carte di circolazione; 4253 sono stati i punti complessivamente decurtati.

In calo le vittime dovute ad incidenti stradali
L’andamento del fenomeno infortunistico ha fatto registrare una sensibile riduzione del numero complessivo degli incidenti, che sono stati 208 rispetto ai 248 del 2017 oltre che un lieve calo di quello delle persone ferite, 165 nel 2018 rispetto alle 178 dell’anno precedente. Sono stati rilevati 3 incidenti mortali, con altrettante persone decedute, mentre nel 2017 i sinistri con esito mortale furono 5 che videro il decesso di 5 persone.
Sia a seguito degli incidenti stradali che durante i normali controlli alla viabilità, intensificati nelle notti dei fine settimana in occasione dei 191 servizi contro le c.d. “Stragi del Sabato Sera”, sono stati effettuati accertamenti sulle condizioni psico-fisiche dei conducenti dei veicoli in merito all’assunzione di alcool o sostanze stupefacenti. Dei 8659 conducenti controllati con etilometri e precursori ben 88 sono risultati positivi ai test di verifica del tasso alcolemico mentre 8 sono stati quelli denunciati a piede libero per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti. I veicoli sequestrati per la confisca sono stati 60.

Gite scolastiche in sicurezza
Nel corso del 2018 d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, sono stato attivati 69 controlli d’iniziativa o su segnalazione degli istituti scolastici, mirati al controllo degli autobus destinati al trasporto di scolaresche per gite o viaggi di istruzione. In 3 casi i mezzi hanno evidenziato delle irregolarità per un totale di 3 infrazioni.

Operazioni ad Alto Impatto
Durante tutto il 2018 sono stati predisposti servizi peculiari secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, per sottoporre a controllo massivo particolari settori del trasporto e verificare il rispetto di specifiche norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale che hanno fatto registrare i risultati di seguito elencati:
Cinture di sicurezza e sistemi di ritenuta – 259 violazioni;
Assicurazione obbligatoria – 55 violazioni;
Autotrasporto nazionale ed internazionale di persone – 11 violazione accertate
Trasporto di merci pericolose – 7 violazioni accertate;
Trasporto di sostanze alimentari – 3 violazioni accertate;
Uso corretto di telefoni alla guida di veicoli – 69 violazioni accertate;
Stato di efficienza dei dispositivi dei veicoli a motore – 81 violazione accertate e stato di efficienza pneumatici – 18 violazioni accertate.

Attività di polizia giudiziaria
A conclusione di specifiche attività di polizia giudiziaria 19 persone sono state denunciate a piede libero in particolar modo per ipotesi di reato di frode assicurativa, truffa ed insolvenza fraudolenta e falsità in atti. Diverse le indagini che hanno portato all’attuazione di provvedimenti di perquisizioni e sequestri disposti dall’Autorità Giudiziaria e che hanno permesso di individuare complesse articolazioni di persone le quali, mediante l’esibizione di documenti abilmente alterati, ottenevano vantaggiosi contratti assicurativi rca emessi da compagnie di assicurazioni.
Sempre nell’ambito delle truffe alle assicurazioni sono stati individuati gli autori di un nuovo fenomeno criminoso che attraverso la creazione di fittizi siti internet appositamente ideati che simulavano la collaborazione con reali compagnie di assicurazione, offrendo falsi contratti assicurativi rca ad ingenui clienti.
Sono stati inoltre svolti accertamenti riguardanti la ricettazione di un veicolo dapprima noleggiato in Italia e poi arbitrariamente esportato in Europa.
11 sono invece state le denunce contro ignoti per i reati di furto, danneggiamento e truffa a mezzo internet.
Significativi sono stati i risultati conseguiti nel settore dei controlli agli esercizi commerciali connessi alla circolazione dei veicoli. In particolare sono stati sottoposti a controlli di polizia 33 esercizi tra carrozzerie, autofficine, autoscuole, autodemolitori ed autosaloni e 12 sono state le violazioni rilevate.

Campagne di informazione ed educazione stradale
La campagna di sicurezza Icaro, giunta alla 18^ edizione – promossa dalla Polizia di Stato in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università “Sapienza” di Roma, il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il Ministero dell’Istruzione, dell’università e della Ricerca, il Moige (Movimento Italiano Genitori), la Fondazione ANIA per la sicurezza stradale, la federazione Ciclistica Italiana, la società SINA del gruppo autostradale ASTM-SIAS, Enel Green Pover spa, il gruppo Autostrade del Brennero, nel 2018 ha focalizzato l’attenzione sul tema della distrazione alla guida dovuta al compimento di più azioni contemporaneamente, il cd. Multitasking.
3 sono state le scuole secondarie che hanno aderito all’iniziativa illustrata da personale della Polizia Stradale altamente qualificato.
Agli incontri con la Polizia Stradale organizzanti nell’ambito del progetto Biciscuola – promosso da RCS Sport, la Gazzetta dello Sport ed in collaborazione con il MIUR – finalizzato alla sensibilizzazione dei giovani al rispetto dell’ambiente e delle regole di sicurezza e dell’educazione stradale, hanno invece partecipato 9 scuole primarie della provincia.

Eventi gravi
In occasione della gravissima criticità idraulica, idrogeologica ed ambientale generata dalle abbondanti precipitazioni piovose e dai fortissimi venti che tra ottobre e novembre 2018 hanno messo a dura prova il territorio bellunese, tutti gli operatori della Polizia Stradale hanno dato il loro contributo, lavorando ininterrottamente ed in condizioni climatiche difficili al fine di portare soccorso alla popolazione. Molte pattuglie sono state impiegate in scorte a mezzi pesanti dell’esercito o delle ditte impegnate allo sgombero dalle strade invase da terra, fango e alberi o alle autobotti che trasportavano acqua potabile per i paesi i cui acquedotti erano stati danneggiati, fin anche a mezzi che trasportavano medicinali o generi alimentari. Altre pattuglie della Polizia Stradale, in cooperazione con le altre Forze dell’Ordine, hanno presidiato i punti in cui le strade erano state interrotte a causa delle frane o cedimenti del piano viabile. La presenza di operatori della Polizia Stradale, presenti fin dal primo giorno nelle aree maggiormente colpite dal maltempo, è servita anche a garantire quel minimo collegamento tra paesi altrimenti isolati ed il Centro Coordinamento Soccorsi prontamente attivato dalla Prefettura di Belluno.
Analogamente, a seguito delle forti nevicate che durante il periodo invernale 2017/2018 hanno compromesso la viabilità con gravi disagi alla circolazione, la Polizia Stradale di Belluno ha impegnato uomini e mezzi dislocandoli lungo le arterie maggiormente colpite dal maltempo, con compiti di controllo sull’uso dei adeguati pneumatici invernali o catene oltre che di soccorso agli automobilisti in panne.
Durante gli esodi pasquali, estivi ed invernali è stata garantita la presenza di pattuglie della Polizia Stradale impegnate a vigilare sulle condizioni del traffico e delle strade ed in grado di prestare ausilio agli automobilisti, provenienti o diretti verso i rinomati centri turistici della provincia, incolonnati lungo le strade del bellunese.
La Polizia Stradale di Belluno è quindi vicina alla gente in caso di calamità atmosferiche oltre che promotrice della sicurezza attraverso attività spesso poco visibili di prevenzione, attivate a salvaguardia della circolazione stradale e dell’incolumità delle persone.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.