Tuesday, 18 June 2019 - 02:46

Dario Scopel, sindaco di Seren del Grappa, è il nuovo coordinatore provinciale di Forza Italia

Gen 5th, 2019 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Dario Scopel

Dario Scopel sarà il nuovo coordinatore provinciale di Forza Italia. Lo ha deciso l’assemblea del partito, riunita ieri sera a Belluno. Lo ratificherà il congresso provinciale già nelle prossime settimane.
Intanto il nome di Scopel, 34 anni, sindaco in carica a Seren del Grappa, è già stato avanzato e promosso dal direttivo regionale di Forza Italia.
«Ieri sera in un’affollata assemblea provinciale di Forza Italia, alla Buona Tavola di Belluno, è stato deciso su mia proposta di nominare come nuovo coordinatore il sindaco di Seren del Grappa, Dario Scopel»
conferma il deputato di Forza Italia, Dario Bond, che rimette così il suo mandato, dopo aver raccolto un anno fa l’incarico di far ripartire il partito a livello bellunese.
«La nomina di Scopel è un segno importante di rinnovamento e di attenzione agli amministratori locali» continua Dario Bond. «È la mossa giusta per cercare di dare linfa nuova a Forza Italia, con nuove figure che vengono avanti e che saranno un domani i quadri di riferimento di questo territorio».
«Ringrazio Dario Bond per la fiducia. Inizio questo percorso con entusiasmo e determinazione con la consapevolezza che c’è tanto da fare» commenta il nuovo coordinatore provinciale in pectore Scopel, che sarà ratificato tra poche settimane. «Non è il singolo a fare la differenza ma la somma dei singoli e su questo dovremo lavorare».
L’assemblea di ieri sera è servita anche per fare il punto su alcune scadenze prossime. «A febbraio ci sarà la partita dell’autonomia del Veneto e della provincia di Belluno» ha ricordato Dario Bond. «È la linea del Piave; o si è veri o si raccontano bugie. Noi saremo compatti per dare una mano al governo, perché dare l’autonomia al Veneto e al Bellunese significa cambiare la vita di molti territori.
La partita successiva sarà quella delle amministrative, per le quali saremo presenti».

Share

Comments are closed.