Tuesday, 18 June 2019 - 02:46

Donazione di un rianimatore neonatale per la sala parto della Pediatria dagli alpini di Salce

Dic 5th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Sanità, Società, Associazioni, Istituzioni

Belluno, 5 dicembre 2018  –  Il Gruppo alpini “Gen. Pietro Zaglio“ di Salce, ha donato alla Pediatria dell’Ospedale San Martino un rianimatore modello NeoPIP , composto da una maschera facciale connessa ad un T-piece device ed un erogatore d’ossigeno con comando PIP e flussometro, del valore commerciale di 4.000 Euro.

Questo strumento si impiega in quei neonati, in particolare nei nati pretermine, che presentano una transizione respiratoria non adeguata e necessitano di un supporto respiratorio.

Le attuali raccomandazioni in tema di rianimazione neonatale sono basate sul dogma che una rianimazione troppo aggressiva determina importanti danni polmonari: quindi è preferibile nella maggioranza dei casi ventilare  precocemente il neonato, senza intubarlo, ma impiegando questo strumento.
L’area materno infantile è dotata di  tre rianimatori con queste caratteristiche  (uno in sala operatoria e gli altri in due delle 3 sale parto): la necessità di acquisirne un altro, nasce dalla consapevolezza   che in caso di parto gemellare o comunque contemporaneo nelle tre sale parto, debba essere garantita la presenza di tre isole neonatali perfettamente equipaggiate.
La consegna ufficiale della strumentazione è avvenuta proprio oggi, vigilia di San Nicolò, per espressa richiesta della Associazione che ha così voluto legare la donazione alla tradizionale ricorrenza destinata ai più piccini.

Share

Comments are closed.