13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 5, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo Nuovo collegamento Primiero-Agordino per i pendolari della Luxottica di Agordo

Nuovo collegamento Primiero-Agordino per i pendolari della Luxottica di Agordo

Da lunedì 3 dicembre 2018, saranno operativi i nuovi collegamenti intervallivi tanto attesi dai lavoratori pendolari di Primiero e dei Comuni di Gosaldo e Voltago che lavorano nello stabilimento Luxottica di Agordo.

A seguito dell’accordo tra le Province di Belluno e di Trento troveranno infatti risposta le aspettative dei lavoratori Luxottica di Agordo con orario di lavoro a giornata (8.00 – 17.00) ed a turno (6.00 – 14.00, 14.00 – 22.00 e 22.00 – 6.00). Per tutti questi orari di lavoro, la collaborazione e integrazione, tra Trentino Trasporti e Dolomiti Bus, darà come risultato l’attivazione di corse con origine in Primiero ed arrivo in Luxottica ad Agordo, con ritorno a fine turno e con fermate lungo tutto il percorso, Bellunese compreso.

L’accesso a bordo delle corse sarà possibile indifferentemente con l’abbonamento di una delle due aziende di trasporto che verrà reciprocamente riconosciuto. Gli orari dettagliati sono disponibili sul sito e sui social delle due aziende. Luxottica si è impegnata, in questo primo momento di sperimentazione, assieme a Trentino Trasporti e Dolomitibus, a monitorare l’accesso ai servizi ed a rivedere la distribuzione degli accessi compatibilmente ai posti-autobus offerti.
Il servizio verrà effettuato da autobus che assicurano il comfort, la sicurezza e la puntualità del viaggio, permettendo di arrivare nel luogo di lavoro in tranquillità.

L’attivazione di un servizio di trasporto dedicato alle persone che si recano al lavoro garantisce ed agevola l’opportunità per gli abitanti di continuare a vivere in realtà montane e di poter usufruire del mezzo pubblico per raggiungere il posto di lavoro in completa sicurezza viaggiando a bordo di autobus a basso impatto ambientale.
Il potenziamento dei servizi di trasporto pubblico locale e la promozione della mobilità sostenibile nei territori montani della Provincia Autonoma di Trento e della Provincia di Belluno, rappresentano una sinergia importante finalizzata alla fattiva ed adeguata risposta alle esigenze del territorio aumentando la consapevolezza rispetto agli impatti negativi del traffico veicolare sull’ambiente nonché in linea con gli obiettivi nazionali e comunitari di riduzione delle emissioni di gas serra derivanti dal settore dei trasporti.

La mobilità sostenibile e intelligente può funzionare solo in un contesto adeguato dove anche le infrastrutture ed il territorio siano pronti ad accogliere lo sviluppo dell’utilizzo del trasporto pubblico locale nel tragitto casa – lavoro – casa, incentivando la possibilità di lasciare l’auto a casa.

L

Share
- Advertisment -

Popolari

Il coronavirus ridimensiona il Blues&Soul Festival di San Vito di Cadore ad una sola giornata

La manifestazione è costretta, per questa 19ma edizione, a rinunciare alla solita formula itinerante, confidando di poter concentrare il tutto in una sola giornata. Tutta...

Incidente alla cartiera di Santa Giustina: operaio ustionato da un getto d’acqua bollente

Incidente sul lavoro questa mattina all'interno dello stabilimento cartiere "Reno de Medici" di Santa Giustina. D.R. operaio 28enne residente a Santa Giustina, è stato...

Contributi ai comitati provinciali e consorzi pro loco del Veneto

Venezia, 4 giugno 2020  -  La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore al turismo Federico Caner, ha approvato il bando 2020 per la...

Busta con polvere sospetta al sindaco di Treviso. De Carlo: “Solidarietà personale e di Fratelli d’Italia. Sindaci sempre in prima linea”

"Tutta la solidarietà, personale come cittadino e come sindaco, e di Fratelli d'Italia al Sindaco di Treviso Mario Conte, oggetto dell'ennesimo, patetico, tentativo di...
Share