13.9 C
Belluno
venerdì, Giugno 5, 2020
Home Cronaca/Politica Apertura Strada provinciale 49 di Misurina

Apertura Strada provinciale 49 di Misurina

Tatiana Pais Becher, sindaco di Auronzo di Cadore

Auronzo di Cadore 30 novembre 2018  –  Veneto Strade ha revocato in data odierna l’ordinanza n. 468 del 16/11/2018 che prevedeva l’interdizione della circolazione della SP 49 di Misurina, a causa dei cedimenti del piano viabile e della presenza di materiali instabili sui versanti a monte della strada. Con l’ordinanza 486 del 30/11/2018 Veneto Strade ha ripristinato la circolazione stradale dal km 3 al km 7, istituendo una limitazione di velocità a 30 km/h.

Dopo l’evento calamitoso del 29-30 ottobre il sindaco di Auronzo, Tatiana Pais Becher, insieme al collega di Dobbiaco Guido Bocher, aveva lanciato un appello in TV a Uno Mattina – RAI1 in collegamento diretto con il presidente della Regione Luca Zaia che aveva affermato, davanti all’Italia intera come la riapertura del collegamento tra le due valli, Val Pusteria e Val D’Ansiei, i due paesi di Auronzo e Dobbiaco, fosse una priorità.

Dopo pochi giorni, in data 13 novembre, Veneto Strade aveva già iniziato i lavori di ripristino e in Municipio erano giunte rassicurazioni che la strada sarebbe stata riaperta entro il’8 dicembre, giusto in tempo per la stagione invernale.

La riapertura definitiva della strada è stata comunicata ieri al sindaco dall’ingegner Artusato di Veneto Strade, con 8 giorni di anticipo sulle previsioni iniziali, i lavori effettuati in un tempo record di 10 giorni, la strada ricostruita e entrambe le corsie asfaltate. Inoltre sulla stessa strada, prima del ponte della Marogna, famoso perché segna il confine tra i due comuni, incombeva un’altra frana, che è stata completamente rimossa.

“Esprimo la mia soddisfazione, anche a nome dell’ Amministrazione Comunale di Auronzo – dichiara il sindaco Tatiana Pais Becher – per la riapertura avvenuta a tempo record, prima dell’arrivo della neve, e di tutti quei cittadini, pendolari, studenti e operatori turistici che quotidianamente utilizzano quella strada che collega le due Provincie di Belluno e di Bolzano. Doveroso un ringraziamento all’ingegner Vernizzi e all’Ing. Artusato di Veneto Strade, oltre ai Presidenti della Regione Veneto e della Provincia di Belluno”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Incidente alla cartiera di Santa Giustina: operaio ustionato da un getto d’acqua bollente

Incidente sul lavoro questa mattina all'interno dello stabilimento cartiere "Reno de Medici" di Santa Giustina. D.R. operaio 28enne residente a Santa Giustina, è stato...

Contributi ai comitati provinciali e consorzi pro loco del Veneto

Venezia, 4 giugno 2020  -  La Giunta regionale del Veneto, su proposta dell’assessore al turismo Federico Caner, ha approvato il bando 2020 per la...

Busta con polvere sospetta al sindaco di Treviso. De Carlo: “Solidarietà personale e di Fratelli d’Italia. Sindaci sempre in prima linea”

"Tutta la solidarietà, personale come cittadino e come sindaco, e di Fratelli d'Italia al Sindaco di Treviso Mario Conte, oggetto dell'ennesimo, patetico, tentativo di...

Fincantieri, subappalti e caporalato. Acerbo: sconcertante, 4 milioni all’amministratore delegato

E' con sconcerto e rabbia che abbiamo appreso una notizia contenuta nella relazione sul bilancio che verrà presentata il 9 giugno all'assemblea di Fincantieri:...
Share