Thursday, 19 September 2019 - 02:16
direttore responsabile Roberto De Nart

Concorso letterario Sospirolo tra leggende e misteri 2018. I vincitori

Nov 20th, 2018 | By | Category: Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina, Sport, tempo libero

Ecco i vincitori della nona edizione del concorso letterario “Sospirolo tra leggende e misteri” indetto dalla Pro loco “Monti del Sole” e dal Comune di Sospirolo. Tema di questa edizione il filò in tutte le sue accezioni, argomento portante di tutte le date degli “Spettacoli di Mistero” sospirolese. La cerimonia di premiazione si è svolta domenica mattina 18 novembre nella sala del Centro civico, con ottima partecipazione di pubblico.

Nella sezione “giovani” è stata premiata la classe 1 B della scuola secondaria di primo grado di Sospirolo con il racconto “Attilio” contenente spunti che rimandano alla tradizione del filò, inteso come luogo di incontro, di scambio di esperienze, di trasmissione di valori.

Due ex aequo tra gli adulti: Oscar Tison di Vodo di Cadore, con il racconto “Giovanni e il baccalà”, è riuscito a ricostruire e a trasmettere l’atmosfera del filò, vissuto dai giovani come luogo privilegiato per le loro prime esperienze d’amore. Paola Zambelli di Belluno ha convinto con “Occhi di stelle”, che risulta ben costruito sull’intersezione dei due piani narrativi: il presente drammatico della guerra e il passato con il ricordo di un tempo mitico, pieno di aspettative, il tempo del filò.

Due segnalazioni, tra gli adulti, per “La lettera” di Luisanna Facchetti di Zevio, con un realistico accenno al problema dell’emigrazione, vissuto con sincera partecipazione da tutta la comunità, e per “Il filò delle cose” di Ezio Bedani di Padova, che ha avuto l’intuizione di “far fare filò” agli oggetti.

Nella sezione racconto fotografico il premio non è stato assegnato per mancanza di un numero adeguato di partecipanti, mentre ottimo riscontro, in termini di concorrenti, hanno avuto le altre sezioni.

A presiedere la giuria Gianluigi “Gianni” Secco, noto ricercatore ed etnomusicologo, che ha relazionato sull’importanza del tema nella tradizione locale, al fianco di Alba Barattin, presidente della biblioteca civica di Sospirolo, Rosetta Girotto Cannarella, insegnante e consigliere del Circolo cultura e stampa bellunese, Lucia Mezzacasa, segretaria Pro loco e membro dell’Anonima lettori, e Cristina Gianni, attrice; segretario non votante Federico Brancaleone.

Cristina Gianni ha anche portato in scena una brillante performance, interpretando i brani vincitori al fianco dei musicisti Candida Capraro al flauto traverso e Fabio Morosillo alla chitarra. Il concorso ha visto il patrocinio e collaborazione di Regione, Provincia, Unpli Veneto, Il Veses, latteria di Camolino, Um Valbelluna, Gruppo Alpini Sospirolo. Il premio era abbinato alla manifestazione “Veneto, Spettacoli di Mistero”.

Share

Comments are closed.