13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 6, 2020
Home Cronaca/Politica Entro giovedì 22 le richieste di danni dall'alluvione. Massaro: "Tempi stretti per...

Entro giovedì 22 le richieste di danni dall’alluvione. Massaro: “Tempi stretti per le segnalazioni”

Jacopo Massaro, sindaco di Belluno

Belluno, 16 novembre 2018 – Sono disponibili sul sito del Comune di Belluno i moduli per la ricognizione dei danni subiti da privati cittadini e attività produttive in occasione dei fenomeni meteo che tra fine ottobre e i primi giorni di novembre hanno sconvolto il Bellunese.
«Chiediamo a tutti i cittadini di presentare in fretta le proprie segnalazioni. – l’appello del Sindaco, Jacopo Massaro – La Regione ha messo a disposizione ieri i moduli e i comuni devono inviare tutto il materiale raccolto entro giovedì 22; sarebbe opportuno che le persone interessate facessero pervenire la documentazione appena possibile».

Il modulo è scaricabile dal sito del Comune di Belluno e può anche essere ritirato in formato cartaceo presso lo Sportello dei Cittadini, in Piazza Duomo, 2; andrà riconsegnato entro le ore 17.00 di martedì 20 novembre con le seguenti modalità:
a mano, all’Ufficio Protocollo del Comune, in Piazza Duomo, 1 (lunedì e martedì: 09.00 – 12.00; apertura straordinaria dalle 15.00 alle 17.00)
via mail a protezionecivile@comune.belluno.it
via PEC a belluno.bl@cert.ip-veneto.net
Al modulo va allegato anche un documento di identità in corso di validità.
Per qualsiasi necessità si potrà chiamare il numero 0437/913618 o inviare una mail a protezionecivile@comune.belluno.it

«Questa operazione – commenta Massaro – fa seguito alla richiesta, lanciata già nelle prime ore post-disastro, di raccolta di dati e materiale fotografico relativi ai danni subiti. Per il momento, chiediamo ai cittadini di consegnare solamente il modulo compilato; tutto il resto del materiale, come foto, preventivi per gli interventi, fatture di lavori ed altro, potrà essere richiesto dal Comune in un secondo tempo».
«Sappiamo che i tempi sono stretti, – conclude il Sindaco – ma sono necessari per garantire in breve periodo un primo ristoro. Inoltre, gli uffici devono calcolare i danni subiti dai privati cittadini, dalle attività produttive ed anche quelli verificatisi sulle proprietà comunali: come abbiamo visto tutti, si tratta di una mole veramente importante di lavoro, che richiede tempo e precisione per essere presentata con correttezza».

Share
- Advertisment -

Popolari

Il vicesindaco di Padova Arturo Lorenzoni sfida Luca Zaia alla presidenza della Regione del Veneto

Si chiama Arturo Lorenzoni lo sfidante di Luca Zaia alla presidenza della Regione del Veneto. E' attualmente vicesindaco di Padova, ingegnere elettrotecnico, professore di...

Vigili del Fuoco. Avvicendamenti ai vertici dei capoluoghi veneti

Nei giorni scorsi il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del soccorso pubblico e della difesa Civile ha disposto una serie di conferimenti e avvicendamenti...

Ulss Dolomiti, sostegno psicologico covid: 360 interventi in 80 giorni

360 interventi in 80 giorni: E’ quanto è stato fatto nell’ambito del progetto “Sostegno Psicologico COVID” promosso dalla’Ulss Dolomiti in collaborazione con l’AIL sezione...

Sicurezza sismica alla scuola di Castion. Giannone: “Sbloccato finanziamento da oltre 800mila euro”

Più di 800mila euro in arrivo dai fondi per l'edilizia scolastica recentemente sbloccati dal Ministero dell'Istruzione, che verranno inoltrati al Comune di Belluno tramite...
Share