Sunday, 15 September 2019 - 20:14
direttore responsabile Roberto De Nart

Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti” al feltrino Manolo. Sabato a San Polo di Piave la premiazione e la consegna dell’Honoris causa a don Ciotti

Nov 15th, 2018 | By | Category: Appuntamenti, Arte, Cultura, Spettacoli, Prima Pagina

Maurizio Zanolla, conosciuto come Manolo, con “Eravamo immortali”, Alessandro Tasinato con “Il fiume sono io” e Francesca Gallo con “Phisa Harmonikòs” sono i tre vincitori del 36mo Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”. Ad uno di loro, con votazione e spoglio in diretta, la giuria popolare di 40 lettori conferirà il riconoscimento aggiuntivo di 3 mila euro. Il Premio Honoris Causa sarà invece assegnato a Don Luigi Ciotti, anche lui in prima linea per un utilizzo “buono” della terra e delle sue risorse.

La cerimonia di premiazione si terrà sabato 17 novembre alle 16.30 al Parco Gambrinus di San Polo di Piave, Treviso. Saranno premiati l’alpinista feltrino Maurizio Zanolla (conosciuto come Manolo) vincitore con “Eravamo immortali” (Fabbri Edizioni, 2018) nella sezione “Alpinismo: imprese, vicende storiche, biografie e guide”, il ricercatore e divulgatore padovano Alessandro Tasinato con “Il fiume sono io” (Bottega Errante Edizioni, 2018) in “Ecologia e paesaggio” e la musicista e artigiana trevigiana Francesca Gallo con “Phisa Harmonikòs” (Kellermann Editore, 2018) in “Artigianato di tradizione”. Sarà assegnato anche il Premio speciale della Giuria all’opera “Agneléze Erèra Pizzòcco. Monti della destra Mis” a cura di Pietro Sommavilla e Paolo Bonetti (Fondazione Giovanni Angelini – Centro Studi sulla Montagna). E non mancherà in questa edizione nemmeno il Premio Honoris Causa, che verrà consegnato a Don Luigi Ciotti, prete di origine cadorina, combattente in prima linea contro tutte le mafie, fondatore del “Gruppo Abele” e ideatore di “Libera”, per il suo impegno verso l’ambiente.
Nel corso della cerimonia la Giuria dei quaranta lettori, composta da personalità provenienti da vari ambiti della cultura, con votazione e spoglio in diretta assegnerà il Super Premio “La Voce dei Lettori” di 3.000,00 Euro ad uno dei tre vincitori delle altrettante sezioni di gara attraverso votazione e spoglio in diretta.

Anticiperà la finale, alle 16.00 nella Galleria del Parco Gambrinus, l’inaugurazione della mostra fotografica “Luoghi di vita e d’Arte di Arturo Martini a Vado Ligure, Savona e Albisola Mare” a cura di Ester Nichele e Alberto Leoncini, dedicata al celebre scultore amico di Giuseppe Mazzotti, con l’introduzione di Eugenio Manzato, già direttore dei musei trevigiani. Dalle 16.00 alle 22.00, inoltre, nell’Auditorium Parco Gambrinus vi sarà la speciale emissione del XIII annullo postale su 11 cartoline che richiamano le opere vincitrici della XXXVI edizione 2018 e della precedente XX edizione 2002, una Iniziativa promossa in collaborazione con il Gruppo Filatelici di Montagna (G.F.M.) del Club Alpino Italiano (C.A.I.) Sezione “Luigi Rizzardi” Auronzo di Cadore.

L’ingresso alla cerimonia è libero e gratuito, per la partecipazione al buffet preparato dal Parco Gambrinus è necessaria la prenotazione (a pagamento).

Il Premio è promosso dall’Associazione “Premio Letterario Giuseppe Mazzotti” e ne è main sponsor Intesa Sanpaolo, è patrocinato e sostenuto da Touring Club Italiano, Club Alpino Italiano, Regione del Veneto, Reteventi Provincia di Treviso, Comune di San Polo di Piave, Montura – Tasci s.r.l., Confartigianato del Veneto, Camera di Commercio Treviso-Belluno, Parco Gambrinus, Valcucine – Driade S.p.A. – FontanaArte S.p.A – Toscoquattro S.r.l, Stiga S.p.A., Consorzio Tutela Prosecco Doc – Consorzio Vini Venezia, Fondazione “Americo e Vittoria Giol”, Dieffebi S.p.A., Azienda Agricola Antonio Facchin, Eclisse S.r.l., Latteria Soligo, Acqua Pejo S.r.l., Greenova Italia S.r.l., Assindustria Veneto Centro, Confraternita del Raboso, Magis S.p.A., Umana S.p.A., Fondazione Mazzotti, Fondazione Giovanni Angelini, Associazione Bioforest.

Share

Comments are closed.