Saturday, 17 November 2018 - 15:01

Insegnamento dell’educazione civica nelle scuole. “In Movimento” e “Belluno di Più” avviano una proposta di legge di iniziativa popolare

Nov 8th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

In Movimento e Belluno di Più raccolgono firme per sostenere l’educazione civica a scuola Il Sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, si è fatto portavoce presso tutte le forze politiche bellunesi dell’iniziativa promossa e organizzata da tutti i Sindaci dell’ANCI relativa all’istituzione dell’educazione alla cittadinanza come materia autonoma con
voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado.
In concomitanza con la rassegna sull’educazione “Voglio diventare grande” in programma a Belluno nelle prossime due settimane, ma soprattutto forti della significativa partecipazione suscitata nella cittadinanza in occasione della prima raccolta di firme nel mese di ottobre scorso, l’Associazione politico-culturale In Movimento e il Gruppo Consiliare Belluno di Più organizzano un gazebo per la raccolta delle firme in piazza dei Martiri a Belluno sabato 10 e 17 novembre dalle ore 9 alle ore 13.

Si tratta di una proposta di legge di fondamentale importanza, in linea con i valori etici dei nostri Gruppi, mirata a valorizzare tra le nuove generazioni l’educazione alla cittadinanza e a promuovere una tensione fiduciosa verso il futuro che affondi le sue radici nella conoscenza del patrimonio umano, sociale e culturale che contraddistingue la nostra identità nazionale. In una fase di grandi cambiamenti e incertezze, occorre infatti impegnarsi attivamente affinché i cittadini Italiani ed Europei di domani non smarriscano il senso di responsabilità e del rispetto reciproco,
per mezzo dei quali è stato possibile costruire faticosamente la nostra esperienza di comunità democratica.
Senza nulla togliere a quanto già in opera negli ordinamenti scolastici, la proposta di recuperare la centralità e la simbologia dell’educazione civica equiparandola alle altre materie di insegnamento vuole così esprimere l’urgenza di operare per contrastare fin dall’età scolare segnali di disgregazione sociale, dinamiche individualiste e sprezzo delle Istituzioni che rischiano di minare in profondità i fondamenti della nostra Repubblica.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.