Sunday, 15 September 2019 - 20:32
direttore responsabile Roberto De Nart

Aggiornamento situazione da Auronzo di Cadore. Il sindaco Tatiana Pais Becher: “rientrato l’allarme blackout, chiusa la strada 49 da Misurina, acqua ancora non potabile”

Nov 4th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

Tatiana Pais Becher, sindaco di Auronzo di Cadore

Pubblichiamo l’aggiornamento del 4 novembre 2018 delle ore 12,30 diramato dal sindaco di Auronzo di Cadore Tatiana Pais Becher.

ELETTRICITA’: in tutto il territorio comunale è rientrato l’allarme blackout, l’energia elettrica è stata ripristinata anche nelle zone di via Ligonto, via Della Grotta, Pian della Velma e alla Malga Rin Bianco di Misurina. Si comunica ai cittadini che fortunatamente non è stato necessario installare i generatori arrivati in paese, l’energia viene erogata dalla centrale di Ponte Malon per l’abitato di Auronzo, mentre per Misurina si è provveduto ad erogarla dall’Alto Adige.

VIABILITA’: rimane chiusa, a causa della distruzione di un ponte stradale, la strada provinciale 49 che da Misurina scende a Carbonin. Auronzo rimane quindi isolata da Dobbiaco.
Il Sindaco ha richiesto durante la riunione di ieri al COM di Santo Stefano, presente ANAS e Veneto Strade, l’immediato ripristino della circolazione attraverso l’installazione di un ponte bailey, da posizionare immediatamente prima dell’arrivo della prima neve. Si è inoltre richiesta a ANAS la messa in sicurezza urgente delle strade, in particolare della statale 51 di Alemagna nel tratto che dalla galleria del Comelico va verso i Tre Ponti a Cima Gogna.

ACQUA:
La ULSS n. 1 Dolomiti ha comunicato l’esito favorevole degli accertamenti analitici compiuti sulle acque provenienti dall’acquedotto che serve i Comuni di: Belluno, La Valle Agordina, Sospirolo, Sedico, Limana, Trichiana, Mel, Lentiai, Quero-Vas. Pertanto, in questi Comuni, l’acqua è potabile.
Nel resto della provincia permane l’invito a non utilizzare, nemmeno a fini igienico sanitari, l’acqua che manifesti evidenti problemi di torbidità, nonché il consiglio di utilizzare l’acqua ad uso alimentare solo dopo averla bollita per almeno cinque minuti.

SCUOLE: tutte le scuole del territorio del Comune di Auronzo riprenderanno regolarmente le lezioni da lunedì 5 novembre 2018.

COMUNICAZIONI TELEFONICHE: tutta la telefonia, fissa e mobile, ha ripreso a funzionare nel territorio comunale.

C.O.C.: il centro operativo comunale, rimane in funzione presso la sede del Gruppo Protezione Civile di Auronzo di Cadore. Per qualsiasi evenienza e segnalazione potete contattare il 0435 401156.

INTERVENTI IN CORSO: sono circa 70 i volontari che stanno operando sul territorio comunale nel weekend, coordinati dal Gruppo Protezione Civile di Auronzo e dal dott. Bruno Carlesso del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Treviso.
Gli interventi richiesti sono: sistemazione/messa in sicurezza guadi torrenti (sghiaiamento) – taglio piante (centro abitato, statale, ciclabile).
Presenti: l’Esercito 1-2-3-4, i Vigili del Fuoco di Gorizia, i Vigili del Fuoco di Santo Stefano, i Vigili del Fuoco volontari di Auronzo, il Soccorso Alpino di Auronzo, il Soccorso Alpino 2, i gruppi di Protezione Civile di Fossò, Dolo, Mira, Pianiga, Colonia Veneta, Camponogara, Vicenza 9, Este, Piove 3, Venezia, Romano D’Ezzelino.
Dalla sera di lunedì 29 ottobre è incessante la presenza dei Carabinieri di Auronzo e del Maresciallo Francesco Evangelisti.
Sono inoltre all’opera: Guardia di Finanza, Carabinieri Forestali, Servizi Forestali, Veneto Strade, ANAS, Enel, ditte private.

 

Share

Comments are closed.