13.9 C
Belluno
domenica, Luglio 12, 2020
Home Cronaca/Politica Maltempo. Situazione alle ore 19 del 28 ottobre. Mappa delle strade chiuse....

Maltempo. Situazione alle ore 19 del 28 ottobre. Mappa delle strade chiuse. Il prefetto dispone la chiusura degli uffici pubblici nella giornata di lunedì alle ore 13

Francesco Esposito – Prefetto

Belluno, 28 ottobre 2018  –  Il territorio della provincia continua ad essere interessato in queste ore da precipitazioni
diffuse e persistenti.
Dalle 19 di ieri è attiva, presso il Nucleo Elicotteri Carabinieri, la Sala Operativa Integrata di Protezione Civile.
Al momento la situazione è critica in varie zone della provincia dove si registrano allagamenti, smottamenti e chiusura di strade.
Il sistema di protezione civile provinciale è pienamente operativo ed è stato attivato dal prefetto, Francesco Esposito, il Centro Coordinamento Soccorsi.

Le problematiche più gravi si registrano nei territori dei comuni di Cortina d’Ampezzo e La Valle Agordina dove si è proceduto all’evacuazione di alcune abitazioni minacciate dal pericolo di esondazione di torrenti presenti in zona.

Allo stato attuale risultano chiuse al transito le seguenti strade:
– S.P. 251 “della Val di Zoldo e Val Cellina” al km 107+000 (località Igne) al km 119+000
(località Fagarè);
– S.R. 203 “Agordina” alla progressiva 18+400 in loc. La Muda;
– S.P. 33 “di Sauris” dalla progressiva km 0+000 (innesto S.P. 619) al km 6+800 (confine
Provincia di Udine);
– S.P. 347 “del passo Cereda e Duran” dalla progressiva km 32+000 (località Agordo) al km
52+430 (località Dont);
– S.P. 2 “Valle del Mis” dalla progressiva km 14+770 (fine lago) alla progressiva km 20+550
(loc.Titele);
– S.R. 48 “delle Dolomiti” dal km 124+300 (località Alverà) al km 128+970 (località Rio
Gere);
– ponte bailey sul Piave in Comune di Belluno.
In 38 comuni della Provincia è stato attivato il Centro Operativo Comunale.

Tenuto conto dello scenario previsionale, che segnala nelle prossime ore il persistere di precipitazioni, che faranno registrare il loro culmine nel pomeriggio/sera di lunedì 29 ottobre, si rinnova l’invito alla popolazione ad evitare spostamenti ove non strettamente necessari.
A tal fine, il prefetto ha disposto la chiusura anticipata degli Uffici pubblici alle ore 13.00 di lunedì 29 ottobre. Saranno comunque assicurati i servizi essenziali atti a garantire le emergenze e la trattazione di atti urgenti e/o indifferibili, oltre ai servizi di emergenza e le strutture funzionali del soccorso pubblico.
A causa delle portate particolarmente elevate di tutti i fiumi ed i torrenti, si raccomanda di evitare di sostare lungo i ponti o gli argini degli stessi.
Per eventuali segnalazioni della cittadinanza è attivo, presso la Sala Operativa Provinciale il numero 0437936237.
Tale utenza non deve tuttavia essere utilizzata per richieste di soccorso urgente che dovranno essere indirizzate ai tradizionali numeri 112 – 113 – 115 – 118.
Per avere tempestivi aggiornamenti sulle condizioni meteorologiche è consultabile il sito:
https://www.regione.veneto.it/web/protezione-civile/cfd dove sono presenti i bollettini di
nowcasting emanati dal Centro Funzionale Decentrato della Regione.
Ulteriori informazioni sulle cautele da adottare in situazioni critiche sono disponibili sul sito:
http://iononrischio.protezionecivile.it/alluvione/materiali-informativi/
Il presente comunicato sarà aggiornato in caso di necessità e, comunque, alle ore 9 di domani, 29 ottobre.

Share
- Advertisment -



Popolari

Apertura Pian Longhi. Bortoluzzi e Vendraminit: «Grande opportunità di rilancio; il Nevegal è importante per tutta la provincia»

«Il Nevegal ha enormi potenzialità turistiche e il riavvio della struttura di Pian Longhi rappresenta una grande opportunità per il rilancio del Colle. Auguriamo...

Lettera del 12enne che non voleva fare la fila. E la replica del gestore del rifugio

Egregio Signor Direttore di Belluno Press - Quotidiano on-line Sono un ragazzo di 12 anni, vicentino, venuto qui in vacanza per qualche tempo e vorrei segnalarLe cosa...

Incidente mortale a Cibiana di Cadore. Altri interventi del Soccorso alpino

Cibiana di Cadore (BL), 10 - 07 - 20   Attorno alle 21 la Centrale del 118 è stata allertata da un passante che, imbattutosi...

Dai vigneti alla tavola una storia che nasce in Veneto, passa dalla Toscana e torna tra le montagne bellunesi, a Val di Zoldo, alla...

  "Abbiamo racchiuso l'emozione e l'ebbrezza di un buon vino e di un buon piatto, la gioia di ritrovarli insieme e condividerli in un abbinamento...
Share