Sunday, 20 October 2019 - 23:31
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Atteso un forte peggioramento delle condizioni meteorologiche nel Bellunese: massima allerta in tutta la Provincia

Ott 26th, 2018 | By | Category: Meteo, natura, ambiente, animali, Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

Belluno 26 ottobre 2018  –  Riunita oggi in Prefettura l’Unità di crisi per attivare il sistema di protezione civile provinciale in vista del preannunciato peggioramento delle condizioni meteo che interesserà tutto il Bellunese da domani fino a lunedì con precipitazioni molto abbondanti.

Il Centro Funzionale Decentrato della Regione Veneto ha emanato un avviso di criticità per rischio idraulico e idrogeologico con il quale è stato dichiarato per tutto il territorio bellunese, ad eccezione dei Comuni di Arsiè, Fonzaso, Sovramonte, Lamon (per i quali è stato dichiarato lo stato di preallarme), lo stato di allarme per rischio idrogeologico, dalle ore 9 di sabato e fino alle 14 di lunedì 29 ottobre.

Alla luce di tali indicazioni il Prefetto, Francesco Esposito, ha richiesto a tutte le componenti del sistema provinciale di protezione civile nonché ai Sindaci, la massima attenzione e il costante monitoraggio della situazione, specie nei punti che, sulla base delle pianificazioni comunali di emergenza, sono maggiormente a rischio.
Tenuto conto dello scenario previsto si consiglia alla popolazione di limitare, per quanto possibile, gli spostamenti, evitando quelli non strettamente necessari.

Allo stesso tempo si sconsiglia di transitare o sostare in prossimità di corsi d’acqua, specie se di minori dimensioni, e comunque di non effettuare escursioni in zone non antropizzate.
Il Prefetto ha poi chiesto ai Sindaci di diramare ulteriori informazioni e indicazioni alle rispettive comunità sulla base di altri eventuali fattori di rischio specifici di ciascun singolo territorio comunale e degli sviluppi della situazione.
Ha inoltre chiesto ai sindaci di valutare il rinvio delle manifestazioni pubbliche programmate durante il fine settimana.

Per tenere costantemente monitorato l’evolversi dell’evento, e salvi eventuali ulteriori interventi che dovessero rendersi necessari, sono state convocate in Prefettura per sabato e domenica, alle ore 16, due riunioni di aggiornamento dell’Unità di Crisi.

Share

Comments are closed.