Sunday, 18 August 2019 - 14:09
direttore responsabile Roberto De Nart

Sicurezza anziani. Antinesca De Pol (Anap): “Oltre ai danni materiali a pesare sulle persone anziane, vittime di raggiri e truffe, sono le ricadute psicologiche”

Ott 24th, 2018 | By | Category: Prima Pagina, Società, Associazioni, Istituzioni

Antinesca De Pol

In casa, per strada, su internet: sono alcune delle situazioni in cui si possono registrare truffe e raggiri a danno di anziani. Il tema, da qualche anno, è sotto la lente di Anap (Associazione nazionale Anziani Pensionati) di Confartigianato, che lo porta avanti, su scala nazionale, con una specifica campagna di informazione, rivolta agli anziani ma anche all’intera cittadinanza, insieme con il Ministero dell’Interno e alle Forze dell’ordine, oltre che a livello provinciale.

Negli ultimi anni, infatti, a Belluno l’ANAP, guidata da Antinesca De Pol, ha scelto di svolgere un’intensa attività informativa tra gli associati con incontri sul territorio, attraverso il mensile inviato ai soci, mentre lo scorso anno ha messo in scena al teatro Giovanni XXIII in città lo spettacolo “Truffattori” con Moreno Morello, che ha riscontrato grande apprezzamento, toccando un problema sociale con ironia e oculatezza e fornendo agli spettatori qualche strumento in più per difendersi.
Per l’edizione 2018 della campagna “Sicurezza per gli anziani” è stato scelto un nuovo intervento: una presenza sul settimanale L’Amico del popolo” che si estenderà tra ottobre e novembre.
“Anap Belluno – spiega la presidente Antinesca De Pol – è convinta della necessità di sensibilizzare la popolazione su questo fenomeno, perchè anche in provincia di Belluno si contano numerosi casi di raggiri a persone anziane. Basti pensare che a inizio ottobre a Belluno e d’intorni sei anziane erano state oggetto di tentativi di raggiri, non concretizzatisi grazie all’attenzione delle interessate, salvo un caso. L’informazione che si riesce a offrire, infatti, non è mai abbastanza, mentre siamo sempre più convinti che maggiore informazione porti maggiore sicurezza”.

“Abbiamo scelto il settimanale diocesano per questa nuova iniziativa non a caso – prosegue la presidente Antinesca De Pol – bensì pensando alla sua diffusione nelle famiglie bellunesi e al grande numero di lettori che sono tra i principali destinatari del nostro messaggio: 5 regole per stare sicuri”.
Anap è anche preoccupata per i danni psicologici che questi anziani sopportano quando cadono in raggiri e truffe.
“Oltre ai danni materiali – conclude la presidente De Pol – a pesare sulle persone anziane, vittime di raggiri, truffe o rapine, sono le ricadute psicologiche, sulla percezione di sé: si vergognano di essere cadute nel tranello, ne parlano a fatica con familiari. Il 30% modifica la visione di sé e aumenta la diffidenza e la sfiducia. E per chi vive solo la situazione è ancora più difficile. La prevenzione, anche in tal caso, è lo strumento da usare”.
Non a caso, l’Anap nazionale ha sostenuto la legge che inasprisce le pene nei confronti dei truffatori e stabilisce l’arresto a chi viene colto in flagrante, proprio per tutelare le persone anziane, le più fragili.

Share

Comments are closed.