Saturday, 17 November 2018 - 15:43

Fine settimana di controlli serrati per la Squadra volante della Questura

Ott 15th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Belluno, 15 ottobre 2018  –  Venerdì mattina gli uomini delle Volanti, durante il servizio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, hanno controllato un gruppo di ragazzi in piazza Martiri. Uno dei giovani ha esibito una carta d’identità che è apparsa subito sospetta in quanto riportava un nome differente rispetto a quello noto agli agenti, tenuto conto che il ragazzo è ben conosciuto alle forze dell’ordine. Dagli accertamenti eseguiti è subito emerso infatti che qualcosa non tornava e il ragazzo, un cadorino del 2001 è stato accompagnato in Questura gli approfondimenti necessari.
È emerso che il nome sulla carta d’identità era stato contraffatto e l’alterazione compiuta, tra l’altro, è risultata particolarmente accurata e di difficile rilevazione.
Il giovane è stato indagato per uso di atto falso e il documento alterato è stato sequestrato.

Nella notte tra venerdì e sabato, invece, una pattuglia delle Volanti, in via Feltre, ha fermato un veicolo che aveva azzardato delle manovre che agli agenti sono sembrate sospette. A bordo dell’autovettura c’era un giovane kossovaro del ‘90, che in seguito agli accertamenti svolti dagli agenti è risultato non aver mai conseguito la patente di guida. Il ragazzo dovrà pagare una sanzione amministrativa di 5 mila euro, mentre la sua auto è stata sottoposta a fermo amministrativo per tre mesi.

Un’altra pattuglia della Squadra Volanti inoltre, sempre nella giornata tra venerdì e sabato, in via Feltre, località Sedico, nei pressi del mobilificio “Sanson”, durante un servizio appositamente predisposto per la prevenzione e repressione dei furti, ha controllato una autovettura nera, sospetta; a bordo c’era un ragazzo di Feltre del ’98 che è stato trovato in possesso di un “grinder” contenente tracce di hashish. All’interno dell’auto c’era anche un involucro di cellophane contenente circa 2 grammi della stessa sostanza.
Il giovane è stato, così, accompagnato in Questura dove, tenuto conto delle circostanze, è stato deferito alla Prefettura per uso di sostanze stupefacenti e la sua patente ritirata.

Infine la pattuglia dei Poliziotti di quartiere, incardinati in seno alle Volanti, sabato mattina ha arrestato una cittadina rumena, residente a Mestre. La ragazza, M.C. di 34 anni, è stata controllata dagli agenti ed è subito emerso che aveva a suo carico un ordine di carcerazione per non aver ottemperato a diverse misure di prevenzione “collezionate” nei mesi scorsi. I poliziotti hanno quindi eseguito l’arresto e accompagnato la donna in carcere a Venezia.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.