Thursday, 17 October 2019 - 00:02
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Ilenia Rento eletta alla presidenza dell’Ater di Belluno. Vicepresidente Francesco La Grua. Insediato il nuovo Cda

Ott 12th, 2018 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

Come noto Il Consiglio Regionale del Veneto nella seduta del 17/07/2018 ha nominato i componenti dei nuovi Consigli di Amministrazione delle ATER del Veneto conseguenti all’entrata in vigore della recente Legge Regionale ( n.39/2017) di riforma degli enti e delle procedure relative all’Edilizia Residenziale Pubblica.

Ilenia Rento

Per quanto riguarda l’ATER di Belluno sono stati eletti in qualità di presidente l’ingegner Ilenia Rento di Pedavena e i consiglieri dottor Francesco La Grua di Belluno ed il signor Massimiliano Tiozzo Caenazzo di Chioggia.
La presidente Ilenia Rento ha convocato la prima riunione del Consiglio il 09 ottobre presso la sede dell’ATER a Belluno, in via Castellani, 2. Alla presenza di tutti i membri del C.d.A., ed in videoconferenza con il Revisore unico dei conti, è stato nominato vice presidente Francesco La Grua, commercialista ed avvocato di Belluno, il quale ha espresso la sua viva soddisfazione per la carica assegnatagli assumendo l’impegno della sua proficua collaborazione nella gestione e sviluppo delle attività aziendali.

Si è quindi provveduto all’approvazione del nuovo statuto aziendale, sulla base dello schema tipo proposto dalla giunta regionale per tutte le ATER del Veneto.
Si è quindi passati alla trattazione dell’adesione dell’ATER al Piano Urbanistico Attuativo “Nuova Visome” sulla base delle decisioni già assunte dalla precedente amministrazione nel 2014 per darne continuità amministrativa, ratificando quanto finora maturato in ambito dell’ “ accordo di partenariato” pubblico – privato fra il Comune di Belluno, l’ATER ed il Consorzio di Privati; ciò al fine di consentire ora un rapido iter approvativo da parte della Giunta Comunale e pervenire quindi all’avvio dei lavori che, per quanto riguarda ATER, prevedono la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria e di un primo edificio per 12 alloggi da assegnare sulle ordinarie graduatorie di edilizia residenziale pubblica già finanziati da tempo con il contributo regionale di un milione di euro e la compartecipazione dell’ATER per 1,2 milioni di euro. Il programma urbanistico prevede l’assegnazione all’ATER anche di un secondo lotto di pari capacità insediativa che verrà tenuto in disponibilità per prossimi finanziamenti non essendovi nel Comune capoluogo altre aree cosiddette PEEP (Piani per l’Edilizia Residenziale Pubblica).
La riunione del C.d.A. si è quindi conclusa con il rinvio ad altra seduta della nomina del direttore dell’Azienda al fine di armonizzare i criteri di nomina e retribuzione con le altre sei ATER del Veneto. La prossima riunione è prevista per fine mese sarà dedicata all’approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio del 2019.

Share

Comments are closed.