Sunday, 18 August 2019 - 13:51
direttore responsabile Roberto De Nart

Agricoltura. Bond: “Proposta di legge disattesa dal governo per istituire il ministero del cibo”

Ott 7th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

“Il settore agroalimentare italiano è tra i leader a livello mondiale, ma il Governo si è dimenticato la promessa fatta in campagna agli agricoltori dell’istituzione di un Ministero del cibo”: a sottolineare il mancato rispetto degli impegni da parte di Lega e Movimento 5 Stelle è il deputato di Forza Italia, Dario Bond, presente al Villaggio della Coldiretti insediatosi nel fine settimana al Circo Massimo di Roma.
“Era una delle promesse fatte ai rappresentanti di Coldiretti direttamente dagli attuali vicepremier, i ministri Di Maio e Salvini”, ricorda Bond. “Si era annunciata l’istituzione di un Ministero che si occupasse di tutti gli aspetti del settore agroalimentare, destinato a coordinare tutta la politica di settore e cioè produzione, trasformazione, tutela, consumo ed export, ma non se ne è fatto nulla”.
“Gli agricoltori” sottolinea Bond “da tempo evidenziano gravi problematiche: sparizione delle fattorie e delle varietà agricole tipiche; importazione e consumo di cibo spazzatura; acquisizione dall’estero di aziende e brand agroalimentari di prestigio; difficoltà per le piccole e medie imprese a modernizzarsi senza snaturarsi, ad essere competitive e a raggiungere mercati più vasti”.
È quindi il deputato forzista a prendere in mano la situazione: “Ho presentato, a nome di Forza Italia, una proposta di legge per istituire il Ministero del cibo, raccogliendo tutte le istanze che il mondo agricolo ha avanzato su questo argomento. La proposta, a costo zero, arriva da noi, nonostante gli impegni presi da altri, che avrebbero avuto l’occasione di rispettarli con il decreto legge di riordino dei ministeri. Il valore del cibo italiano nel mondo è ai massimi livelli, 209 miliardi di euro il volume di affari stimato, secondo solo alla Cina, ma manca l’appoggio della politica: la Francia, che verso il settore ha particolare attenzione, esporta 70 miliardi di euro di agroalimentare l’anno, contro i 40 italiani”.
“Spero” conclude Bond “che questa proposta di legge apra il dibattito parlamentare sul tema e che possa presto trovare approvazione”.

Share

One comment
Leave a comment »

  1. Bene dai così poi possiamo nominare un ministro, un sottoministro, e una pacca di segretari e sottosegretari 🙂