Sunday, 20 October 2019 - 23:24
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Legge quadro regionale sull’artigianato. Scarzanella: “Confermato il ruolo delle Camere di commercio e introdotta la figura del maestro artigiano”

Ott 3rd, 2018 | By | Category: Lavoro, Economia, Turismo, Prima Pagina

Claudia Scarzanella

La presidente di Confartigianato imprese Belluno, Claudia Scarzanella, esprime soddisfazione per l’approvazione da parte del consiglio regionale del Veneto, del Progetto di legge n. 302 di iniziativa della giunta regionale “Norme per la tutela, lo sviluppo e la promozione dell’artigianato veneto”, illustrato in Aula dall’assessore regionale Roberto Marcato.

Il disegno di legge abroga la previgente legge regionale 31 dicembre 1987, n. 67 “Disciplina dell’artigianato” e riforma in maniera organica la disciplina di settore, con una dotazione finanziaria di oltre 20 milioni di euro ai fini della promozione dell’artigianato e a sostegno delle produzioni artigiane nelle loro diverse espressioni. Se da un lato viene confermato, ad esempio, il ruolo delle camere di commercio in materia di gestione dell’albo delle imprese artigiane, dall’altro si introduce la figura del maestro artigiano – titolo attribuito dalla Regione – operante nella cosiddetta bottega scuola, scelta finalizzata alla trasmissione delle conoscenze e dei mestieri.

“Il testo votato all’unanimità e gli interventi dei consiglieri, sono un chiaro segnale dell’importanza che il consiglio regionale dà all’artigianato come valore centrale nell’economia. Si tratta di un momento storico per l’economia del Veneto – afferma la presidente – tra l’altro un testo scritto con l’apporto fondamentale di Confartigianato e con la previsione della figura del maestro artigiano e la bottega scuola, due innovazioni che consentiranno alle nuove generazioni di continuare il lavoro dei padri.

Share

Comments are closed.