13.9 C
Belluno
venerdì, Agosto 14, 2020
Home Cronaca/Politica Life: meno burocrazia e più progetti innovativi. De Menech a Bruxelles per le...

Life: meno burocrazia e più progetti innovativi. De Menech a Bruxelles per le audizioni sul nuovo programma ambientale dell’Unione europea

Roger De Menech, deputato Pd

Bruxelles, 27 Settembre 2018 _ «Ridurre i livelli di burocrazia, sperimentare nuove azioni a salvaguardia dell’ambiente con progetti pilota e stimolare la partecipazione dei territori e delle città ai programmi di riduzione dell’impatto dei cambiamenti climatici». Con queste proposte, il deputato veneto Roger De Menech ha partecipato questa mattina a Bruxelles alle audizioni del Comitato delle Regioni sulla proposta di riforma del programma LIFE.

L’organo consultivo dell’Unione europea che rappresenta le regioni e le città ha avviato la discussione sul parere che i territori daranno rispetto alla nuova edizione del programma. De Menech ha partecipato in quanto membro supplente della commissione Ambiente della Camera dei deputati e come ex sindaco di Ponte nelle Alpi, comune in cui ha sperimentato per quasi dieci anni politiche di riduzione dei rifiuti, di riciclo e di sviluppo della ciclabilità.

Il rapporto sul parere del CoR è affidato a un altro amministratore veneto, Marco Dus, consigliere comunale di Vittorio Veneto.

Per la nostra regione, ricorda De Menech, «il programma LIFE è molto importante. Al momento dei 31 progetti italiani finanziati, 4 riguardano direttamente il Veneto e almeno altri tre hanno un valore altissimo per l’economia e l’ambiente regionale».

Si va dal ripristino delle dune costiere dell’Adriatico a quello delle lagune intorno a Venezia, dallo sviluppo di una nuova tecnologia per ridurre l’impatto ambientale delle concerie nel distretto di Arzignano alla riduzione del rischio di alluvioni nel Veneto. Poi ci sono i progetti generali, che riguardano le nuove tecnologie per la coltivazione dei vigneti, per la gestione dei pascoli alpini, per la riduzione del traffico e dell’inquinamento.

Nel rapporto, ha spiegato il relatore Marco Dus, «chiediamo maggiori risorse rispetto ai 3,4 miliardi di euro previsti per tutta Europa e – visto che il perimetro di attuazione si è allargato – la focalizzazione sui progetti di qualità».

Complessivamente nel 2016, l’Italia ha ottenuto la fetta più larga dei finanziamenti tra i partner europei, ricorda De Menech: 83 milioni di euro. «Ora bisogna lavorare per semplificare le procedure di presentazione e rendicontazione dei progetti e in questo senso va anche il parere di Dus, per progetti di mobilità intelligente che agevolino la transizione già in corso dal possesso alla condivisione dei mezzi di trasporto privati e per la rete Natura 2000. Qui siamo di fronte a un insieme di aree protette di grande rilevanza soprattutto in Veneto e in provincia di Belluno, ma fragili che rischiano di essere abbandonate o dimenticate. Con il programma LIFE è possibile finanziare azioni di conservazione, di tutela della biodiversità ma anche di fruizione da parte dei cittadini e di rilancio economico».

Share
- Advertisment -



Popolari

Soccorso in montagna. Intervento in corso sulla Moiazza

Agordo (BL), 13 - 08 - 20   Una squadra del Soccorso alpino di Agordo è impegnata in un intervento sulla Moiazza. Attorno alle 17...

Nuova ordinanza Zaia per i rientri dall’estero (Spagna, Croazia, Grecia, Malta), manifestazioni sportive, scuole da 0 a 6 anni

Con ordinanza n.84, del 13 agosto 2020 il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha disposto quanto segue: 1) Controllo obbligatorio di persone a...

Ulss Dolomiti, emergenza Covid. Chiusi focolai, ma nuove positività da rientri Spagna e Kossovo

La Ulss Dolomiti informa che in queste ultime 24 ore sono emerse le seguenti novità: • si è definitivamente chiuso il piccolo focolaio epidemico che...

Proroga modifica circolazione in via Feltre fino al 31 agosto, nel parcheggio ex Moi, per manutenzione straordinaria

Per consentire il completamento dei lavori al parcheggio ex Moi in via Feltre a Belluno, si rende necessaria la proroga delle seguenti modifiche alla...
Share