Monday, 14 October 2019 - 01:48
redazione@bellunopress.it direttore Roberto De Nart

Emergenza zecche nel Bellunese e nelle Prealpi. Sinigaglia (PD): “Inaccettabile rimpallo tra Stato e Regione a spese dei cittadini. La Giunta trovi le risorse necessarie per le vaccinazioni”

Set 24th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Claudio Sinigaglia, consigliere regionale Pd

Venezia, 24 settembre 2018  –  “Ministero della Sanità e Regione si rimpallano le responsabilità sulle vaccinazioni, nel mezzo però tra incudine e martello ci sono i cittadini veneti, in particolare i bellunesi e tutti quelli che abitano o frequentano le Prealpi”. Claudio Sinigaglia interviene sull’emergenza zecche nel Bellunese, dove si sono moltiplicati i casi di encefalite, chiedendo alla Giunta come intenda muoversi, dopo il ‘no’ alla compartecipazione delle spese ribadito dal Governo. “Spetta alla Regioni coprire i costi non essenziali, l’esborso totale si aggira però attorno ai sei milioni e non ci sarebbero i soldi per garantire a tutti il vaccino gratuito”, spiega l’esponente dem.

“Purtroppo oltre alla West Nile dobbiamo fare i conti anche con questa grave emergenza, un virus che è ancora più pericoloso – aggiunge Sinigaglia che ha annunciato anche un’interrogazione – Eppure questo tema finora è rimasto nascosto, sepolto dalla retorica di Zaia sull’eccellenza veneta. Nella nostra regione si sono moltiplicati i casi di malattie causate dalle zecche, sia la Tbe, per cui non esiste una terapia specifica, che la malattia di Lyme, tanto che lo scorso luglio in Consiglio è stata approvata all’unanimità una mozione per garantire la gratuità del vaccino non solo per i residenti in provincia di Belluno, ma per tutte le zone a maggior rischio individuate dalla Giunta. Durante l’estate, infatti, ci sono state segnalazioni anche nelle province di Verona, Vicenza, Treviso. Tutelare la salute dei propri cittadini dovrebbe essere il primo dovere della Regione_ già con la West Nile abbiamo assistito a ritardi inaccettabili sul versante della prevenzione, adesso Zaia e Coletto si mettano d’accordo con i loro amici del Governo gialloverde per arrivare a una soluzione che garantisca la vaccinazione gratuita di tutti i soggetti potenzialmente a rischio”.

Share

Comments are closed.