Tuesday, 16 July 2019 - 12:28

Gli interventi del Soccorso alpino

Ago 26th, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Livinallongo del Col di Lana (BL), 26 – 08 – 18   Attorno a mezzogiorno il Soccorso alpino di Livinallongo è stato allertato per alcuni escursionisti in difficoltà. Partita ieri dal Rifugio Pralongià a Corvara, diretta al Passo Valparola lungo il sentiero numero 23, una coppia di escursionisti romani di 24 anni si è trovata nel pomeriggio ad affrontare il cammino con nebbia e pioggia. Arrivati sotto il Settsass i due ragazzi hanno trovato riparo in un ricovero, dove si è poi unito a loro un escursionista fiorentino di 45 anni che stava effettuando lo stesso tragitto. Poiché il tempo è peggiorato ed è iniziato a nevicare, i tre hanno deciso di bivaccare, anche se il quarantacinquenne era in apprensione. Non appena ha fatto luce, gli escursionisti si sono ritrovati disorientati con il sentiero nascosto dalla neve. L’uomo ha tentato di proseguire lo stesso, salvo poi ritornare al ricovero. I due ragazzi hanno invece contattato un amico che ha fatto partire i soccorsi. Una squadra, dopo aver capito dalla descrizione fornita al cellulare il luogo in cui si trovavano, si è quindi avvicinata in jeep per poi proseguire a piedi. Una volta raggiunti, i soccorritori hanno riaccompagnato tutti e tre a valle.

Comelico Superiore (BL), 26 – 08 – 18  Verso le 16 l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della Sella di Frugnoni, a nord di Col Quaternà, dove un escursionista tedesco, J.V., 46 anni, era stato colto da malore mentre percorreva in compagnia il sentiero numero 160. Individuato il punto in cui si trovava, l’eliambulanza ha sbarcato personale medico e tecnico di elisoccorso che hanno prestato le prime cure all’uomo, poi imbarellato. Recuperato con un verricello, l’escursionista è stato trasportato all’ospedale di Belluno per le verifiche del caso.
Share

Comments are closed.