Tuesday, 21 August 2018 - 21:37

Rottamazione vecchie stufe. Dal Comune di Feltre 100mila euro in due anni

Ago 10th, 2018 | By | Category: Prima Pagina, Società, Istituzioni

Feltre, 10 agosto 2018  –  Un’iniziativa strutturata così, dicono i tecnici di Aiel, non si era mai vista. Feltre è il primo Comune in Italia a strutturare un bando di rottamazione per le vecchie stufe, cucine e caldaie a legna con contributi cumulabili a quelli di altri enti e soggetti pubblici. Il Colle delle Capre mette a disposizione 100 mila euro con due bandi annuali, aggiungendo così un altro importante tassello del progetto Feltre Rinnova, promosso dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con AIEL – Associazione italiana energie agroforestali e con il supporto del Fondo Comuni Confinanti.

Nel comune di Feltre sono installati circa 5.000 apparecchi domestici a legna; la metà delle famiglie feltrine utilizza legna per riscaldarsi e cucinare. L’obiettivo del progetto Feltre Rinnova è ridurre i fabbisogni energetici delle abitazioni grazie ad interventi che migliorano la loro efficienza energetica, secondo l’equazione per cui più efficienza vuol dire meno emissioni.
La dotazione di 100 mila euro per la concessione di contributi finalizzati alla rottamazione di stufe e cucine a legna rappresenta inoltre, come detto, un volano per l’accesso ad altri incentivi. L’Amministrazione di Feltre ha scelto infatti di rendere cumulabile il bando comunale di rottamazione con il Conto Termico: l’obiettivo è di incidere con maggior efficacia sul processo di riqualificazione degli impianti termici a legna obsoleti e inquinanti. Le cucine a legna non sono incentivate dal Conto Termico, ma possono fruire però degli incentivi previsti nel bando della Regione Veneto (aperto fino al 10 settembre), potenzialmente cumulabile sia con il bando del Comune di Feltre che con la detrazione fiscale del 50%. Sarà così possibile, in alcuni casi, arrivare a finanziare quasi completamente la sostituzione della propria vecchia stufa.

Le domande di partecipazione al bando comunale devono essere presentate entro il 1° ottobre 2018, ma per accedere ai contributi del bando regionale occorre presentare la relativa domanda entro il prossimo 10 settembre. I tempi sono dunque assai ristretti ed è opportuno attivarsi quanto prima.
Lo Sportello Energia del Comune di Feltre (via Vignigole, 21) è a disposizione per fornire informazioni e assistenza nella compilazione, fissando un appuntamento allo 0439/885313.
Possono fare richiesta del contributo comunale, e accedere alla graduatoria che verrà stilata, tutti i cittadini residenti nel Comune di Feltre da almeno due anni con ISEE del nucleo familiare di appartenenza, per il 2017, non superiore a 30.000,00 euro.
Va ricordato che, in base all’Accordo del Bacino Padano, ratificato dalla Regione del Veneto, a partire dal primo ottobre 2018 potranno essere accese solo le stufe e le cucine a legna inserite nella classe ambientale “2 Stelle”.

“Il bando che abbiamo promosso è un passo decisivo in due direzioni, sottolinea l’assessore all’ambiente Valter Bonan: da un lato il miglioramento generale della qualità dell’aria che – come ben sappiamo – soffre nella nostra vallata periodi di grave criticità; dall’altro venire in auto delle famiglie, soprattutto quelle meno abbienti, per consentire loro di sostituire la vecchia stufa a legna con un esborso minimo. Gli incentivi comunali, così come quelli del Conto Termico Nazionale e quelli regionali, vengono infatti erogati entro poco tempo dalla spesa di acquisto del nuovo impianto a legna”.

Per tutte le informazioni e la documentazione richiesta è possibile visitare il sito www.comune.feltre.bl.it o contattare lo Sportello Energia vi mail all’indirizzo sportello.energia@comune.feltre.bl.it, o telefonicamente allo 0439/885313.

Share

Scrivi un commento

You must be logged in to post a comment.