Sunday, 16 December 2018 - 17:26

Festa in alta quota per i 50 anni degli impianti funiviari Tofana e Marmolada fondata dalla famiglia Vascellari

Lug 21st, 2018 | By | Category: Cronaca/Politica, Riflettore

Cortina d’Ampezzo 21 luglio 2018  – Festa in Cima Tofana oggi pomeriggio per il 50mo anno di attività della funivia Freccia nel Cielo, con  presentazione dei nuovi progetti e del piano degli interventi in vista dei Mondiali di sci del 2021, la nuova cabinovia e la stazione a valle.

All’evento hanno presenziato le autorità, il sindaco di Cortina d’Ampezzo Gianpietro Ghedina, l’assessore regionale al Turismo Federico Caner, l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Infrastrutture e Trasporti Elisa De Berti,  il consigliere regionale Franco Gidoni, l’onorevole Mirco Badole, il prefetto di Venezia già prefetto a Belluno Carlo Boffi,  il parroco di Cortina don Ivano Brambilla.

Cinquant’anni di attività per gli impianti funiviari di Tofana e Marmolada realizzati dalla famiglia Vascellari, rappresentata da Mario e Valentino Vascellari, e ora si pensa ai prossimi Mondiali 2021. Perché la funivia Tofana – Freccia nel Cielo a Cortina, che all’epoca della sua costruzione era uno degli impianti più innovativi e all’avanguardia, torni ad essere rappresentazione di un nuovo percorso sul panorama internazionale.

Tofana Srl ha dunque deciso di ufficializzare la presentazione di tutti i progetti a firma dell’architetto Claudine Holstein, dello studio G22 Projects, relativi alla salita del primo tronco Cortina-Col Druscié in occasione dei festeggiamenti del suo cinquantesimo compleanno. Una nuova e tecnologicamente avanzata cabinovia consentirà la riduzione dei tempi di attesa e l’aumento della capacità di trasporto, parametri che faranno dell’impianto una moderna struttura al passo con gli attuali standard di qualità e di richiesta da parte di una clientela sempre più eterogenea ed esigente.

Valentino Vascellari

L’appuntamento è stato anche l’occasione per presentare il libro: “Una famiglia, tante imprese, una storia – la Regina delle Dolomiti Marmolada e la Freccia nel Cielo Tofana”. Una raccolta di interessanti aneddoti, una storia di imprenditoria sul territorio, che ha consentito nel tempo di far conoscere a un sempre più vasto pubblico questo versante delle Dolomiti.

Ad ulteriore arricchimento della giornata, è stata anche inaugurata la mostra “Per aspera ad astra”, dedicata alla storia delle guide di Cortina, organizzata in collaborazione con le attuali guide di Cortina, con il preciso obiettivo di portare a conoscenza di tutti la storia dei primi uomini che conquistarono con fatica le vette ampezzane, prima dell’avvento delle funivie. Un modo primordiale di confrontarsi con la montagna, sempre a contatto con la nuda roccia, appesi ad una parete su uno strapiombo.

Le fotografie su cui si basa la mostra saranno visibili sia al secondo piano della stazione di Cima Tofana dal 22 luglio 2018 fino a fine stagione, sia nella città di Cortina, in un tentativo di ricreare quel connubio fra la valle, che ha dato i natali a quegli impavidi scalatori, e le cime, che li hanno resi famosi.

 

Share

Comments are closed.